Friday, July 20, 2007

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI - CRASH (CRONENBERG)

Produttore: FilmAuro
Distributore: DNC
Video: 1.85:1 anamorfico
Audio Italiano 5.1 Dolby Digital, 2.0
Sottotitoli: italiano per non udenti
Extra: Backstage, trailer, spot tv
Regione: 2 Italia
Confezione: amaray





Note: evidentemente non soddisfatta di quanto fatto con
Barton Fink, La FilmAuro ha pensato bene di ripetersi con un altro cult molto atteso da appassionati e cinefili: Crash di David Cronenberg. Anche qui come per il film dei Coen, la mancanza dell' audio originale pesa gravemente su questa edizione italiana che sconsiglio a tutti (a meno che, naturalmente, la cosa non vi crei nessun problema). Come al solito non mi resta che indicarvi un' edizione estera.

Produttore: Columbia
Distributore: Sony
Video: 1.85:1 anamorfico
Audio: Inglese Dolby Digital 5.1
Sottotitoli: Inglese, Spagnolo
Extra: Trailer
Regione: 2 UK
Confezione: amaray




Note: anche se povero di contenuti accessori, il dvd inglese di Crash vanta il video nel formato voluto dal regista e i sottotitoli inglesi. Come vedete ci vuole veramente poco per fare un dvd perlomeno decente. Lo trovate senza problemi sull' affidabilissimo sito
http://www.play.com/ a neanche 8 euro (contro i quasi 15 dell' edizione italiana). Un' affare!!!

19 comments:

cassandra said...

Come si possa fare un dvd senza l'audio originale ancora non me lo spiego.

Sicuramente non lo acquisterò, dato che compro i dvd soprattutto per vedere il film in lingua originale e per gli extra ovviamente (making of, interviste e bloopers sono la mia ossessione) ^_^

Gianmario said...

Infatti e' ridicolo, la cosa principale di un DVD per me sono l'audio in lingua originale, i sottotitoli fatti bene in originale e italiano e il formato come voluto dal regista.

Poi dopo vorrei contenuti speciali all'altezza se esistono (alcuni registi non sono interessati ai contenuti speciali), ma del primo punto non si puo' fare a meno.

dreca said...

non ci crederai, ma questo film l'ho visto...però non ce l'ho in dvd, l'avevo affittato

Weltall said...

@cassandra: anche io mi chiedo la stessa cosa...e tutto dipende dal tipo di mercato che c'è (o meglio che c'era) in Italia: appassionati della moda del momento, disposti a comprare qualsiasi cosa purchè fosse "dvd"...e i produttori si sono adeguati di conseguenza T___T
Anche a me piacciono gli extra...non sono fondamentali ma sono un ottimo valore aggiunto ^__^

@gianmario: vedo che la pensiamo allo stesso modo e mi fa piacere...è proprio la carenza in questi fondamentali comparti che mi porta ad acquistare dvd d'importazione.
Per gli extra, ci sono registi che li adorano (vedi Peter Jackson) e altri come Spielberg che invece non li trovano particolarmente stimolanti. Il buon Steven non ha mai voluto fare un commento audio per i suoi film...un po' mi dispiace, ma se un grande come lui preferisce non parlare del suo lavoro...io lo rispetto ^___^

@dreca: no no ci credo e mi fa piacere ^___^ Sicuramente l'avrai noleggiato in VHS vero? E ti è piaciuto?

Gianmario said...

Gia' in effetti il commento audio del regista e' uno dei miei comenti preferiti. Ho un'edizione doppia di Moulin Rouge con tre commenti se non sbaglio, lo commentano un po' tutti ed e' sempre interessante. Oppure il commento a "La 25esima" ora sia del regista che dell'autore del libro/sceneggiatore entrambi interessanti per il modo diverso di sottolineare le cose importanti del film.

Si in effetti a Spielberg non piace troppo commentare, pero' almeno lascia che la telecamera gli stia intorno e le edizioni a doppio DVD non son male.

Tra i DVD che ho son molto soddisfatto dei DVD Universal dei film di Hitchcock, con Making Off e commenti vari veramente ben fatti.

Weltall said...

@gianmario: Il commento audio è sicuramente il contenuto extra numero 1, seguito a ruota da scene eliminate o finali alternativi. Anche un documentario, se fatto bene, può essere molto interessante.

Le edizioni doppie di Steven sono bellissime per non parlare delle triple (come quella di ET per esempio)

Io di Hitchcock ho l'edizione speciale della Universal di Psyco. Il formato video è 1.33:1, ma quello "originale" riportato in tanti siti è 1.85:1...tu ne sai qualcosa di più in proposito?

Gianmario said...

La mia edizione di Psyco e' in 1.85:1 Anamorphic Widescreen, con un documentario di piu' di 1 ora e 20 di Laurent Bouzereau e altro materiale. Ma non so dirti se e' la versione originale o meno. Pero' non e' nente male davvero.

Weltall said...

@gianmario: ma tu hai la versione Universal o quella della Columbia/Tristar? Comunque mi sa che solo l'edizione commmorativa (la mia) ha il video in 1.33:1...acc...

Gianmario said...

Universal Studios, ho i piu' importanti film di Hitchcock in versione Universal, in generale fatti molto bene.

heraclitus said...

il perché di certe produzioni scadenti proprio non lo capisco...

Weltall said...

@gianmario: effettivamente le edizioni universal non sono niente male...devo iniziare prima o poi a recuperare anche HItchcock!!! Giusto per curiosità: ma tu dove li compri abitualmente i dvd?

@heraclitus: non credo avremo mai una risposta precisa...possiamo solo ipotizzare un totale disinteresse a proporre un prodotto valido per gli appassionati. Si punta più che altro a raggiungere la massa, che si accontenta di qualsiasi cosa basta che non costi molto...

Gianmario said...

Non ho un posto preciso in cui compro i DVD, diciamo che quando vedo una edizione speciale di qualcosa ci do un occhiata ma per ora vado ancora a vista.

L'ultimo che ho comprato e' stato il DVD delle Iene in edizione speciale con custodia metallica, doppio DVD, ma pensa un po', l'ho comprata da Auchan :)

Weltall said...

@gianmario: nei centri commerciali puoi trovare delle offerte veramente vantaggiose ^___^.
Comunque per i miei acquisti "regolari" vado dalla libreria Succa per i seguenti motivi: a)prezzi interessanti b)il ragazzo che ci lavora è uno che "ne sa", che si interessa e che si tiene sempre aggiornato...e ogni tanto riesce anche a procurare qualche chicca d' importazione ^___*

Gianmario said...

Be' Succa ha sempre molte cose interessanti, se non fosse che Mister Succa e Figli a volte son snervanti. Ma vabbe'...:)

Comunque in questo moemnto sto comprando quasi sempre edizioni speciali a due dischi quando possibile, in genere son piu' curate. Purtroppo le versioni italiane come hai detto a volte hanno carenze esagerate. Una cosa snervante e' il commento del regista senza sottotitoli (nemmeno inglesi), quandi mi danno simili edizioni mi innervosisco.

Weltall said...

@gianmario: anche io sono per le edizioni speciali come prima scelta e, si! hai ragione! I commenti non sottotitolati sono una piaga! La Warner, per scelta aziendale (su quali basi non si sa) non inserisce i sottotitoli nei commenti audio anche nelle sue bellissime edizioni multidisco...se qualcuno prima o poi mi spiegasse perchè, sarei molto contento!!!

Gianmario said...

Per scelta aziendale? Questa non la sapevo. Mi viene un po' complicato capire i commenti dei registi che parlano con un linguaggio "parlato" senza i sottotitoli. Ho Natural Born Killers col commento di Stone senza sottotitoli ed e' molto molto fastidioso.

Anonymous said...

Perche non:)

Anonymous said...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonymous said...

leggere l'intero blog, pretty good