Friday, February 24, 2017

CINE20 - 263^ PUNTATA


Nella settimana di Jackie, con il buon Kusa vi consigliamo anche Barriere mentre ci lasciano indifferenti il ritorno di Danny Boyle con il seguito Trainspotting e The Great Wall di Zhang Yimou.
Online qui.

Friday, February 17, 2017

CINE20 - 262^ PUNTATA


In ritardo come pochi altri abbiamo visto La La Land e ne parliamo in apertura, mentre nella sezione dedicata alle uscite in sala, con il buon Kusa,ci sentiamo di consigliare due film in corsa per le statuette dell'Academy, Manchester by the Sea e Moonlight.
Potete leggerci online qui.

Thursday, February 09, 2017

CINE20 - 261^ PUNTATA


Quanti romanticoni la fuori aspettavano San Valentino per vedere 50 Sfumature di Nero? Poco ci importa perchè tanto, con il buon Kusa, non lo consigliamo di certo. Vi segnaliamo invece il divertente Lego Batman e il bel documentario Life Animated.
Online qui.

Tuesday, February 07, 2017

Bei fumetti, edizioni discutibili.

Leggo fumetti Marvel da più di vent'anni e seguo in maniera saltuaria quelli della Distinta Concorrenza, magari preferendo l'acquisto di cicli di storie in volume piuttosto che seguire le uscite regolari. O meglio ancora, se capita qualche bella raccolta da seguire in edicola, perchè no, approfitto anche di quella. Ultima in ordine di tempo è quella promossa dalla Eaglemoss in collaborazione con la RW Lion che attualmente detiene i diritti di pubblicazione per l'italia di Superman, Batman ecc.
L'opera completa proposta dall'editore è a dir poco impegnativa: 60 uscite settimanali, più speciali, che vanno ad esplorare quasi a 360° l'universo fumettistico DC proponendo storie della prima decade del 2000 e qualcosa anche di più datato.
Le storie sono di livello alto (parliamo di autori quali Mark Waid o Grant Morrison) corredate da una parte editoriale che introduce personaggi, autori e colloca cronologicamente le storie nella complessa continuity DC. I volumi sono di pregevole fattura, rilegati e con copertina rigida, ad un prezzo tutto sommato in linea con uscite simili da libreria.
Ma. Si, c'è un "ma". Purtroppo infatti, a fronte di innegabili pregi, le uscite sono inficiate da difetti derivanti da un controllo scarso, o forse del tutto assente, sulle versioni da mandare in stampa. Leggerezza ingiustificabile (dopotutto non sono mica gratis) che si è tradotta in errori di battitura nelle sezioni redazionali o in baloon privi di dialogo nelle vignette. La cosa più grave è che questo non si è verificato una tantum ma in tutti e 18 i volumi pubblicati fino ad ora.
Peccato davvero, sopratutto per quei lettori che, come me, credono ancora che valga la pena investire nel fumetto.

Friday, February 03, 2017

CINE20 - 260^ PUNTATA


Convince Split, un po' meno Arrival. Le recensioni, mia e del buon Kusa, le trovate in apertura mentre in sala ci stuzzica la curiosità solo il sequel di Smetto Quando Voglio. O magari vi recuperate qualcosa che non avete ancora visto, tipo La La Land, eh.
Online qui.

Friday, January 27, 2017

CINE20 - 259^ PUNTATA


Questa settimana apriamo con una delle prime delusioni di questo 2017, Your Name di Makoto Shinkai. Per fortuna in sala arrivano due titoli molto attesi, come confermato anche dal buon Kusa, La La Land di Damien Chazel e Split di M. Night Shyamalan.
Online qui.

Wednesday, January 25, 2017

Dimentica il Suo Nome


E da dopo la visione che ci penso e forse, prima di scriverne probabilmente su CINE20, è meglio che lo faccio qui:
Your Name non è il capolavoro di cui tutti parlano.
Makoto Shinkai non è l'erede di Miyazaki (o almeno, non ancora).
L'autore di 5 cm al secondo, Il Viaggio verso Agartha e Il Giardino delle Parole ha sufficiente onestà intellettuale di ammettere i limiti della sua opera e del suo talento, a dispetto degli incassi record registrati in Giappone.
Sarà forse colpa del cinismo in fase terminale di cui sono affetto, ma non riesco ad apprezzare un film che perde di coerenza e coesione in una seconda parte dove si cerca solo la lacrima facile del pubblico.
Una maggiore cura nel tenere insieme le fila del racconto e portarlo verso la sua conclusione mi avrebbe fatto chiudere un occhio su altre ruffianate che invece ora pesano come un macigno (vogliamo parlare dei titoli di testa? Ma stiamo guardando un film o la puntata di un anime?).
Tecnicamente è semplicemente superbo, come tutti i film di Shinaki, ma per il resto non ci siamo proprio.

Friday, January 20, 2017

CINE20 - 258^ PUNTATA


Nuovo appuntamento con CINE20 e nei prossimi sette giorni, insieme al buon Kusa, ci sono due titoli che vi consigliamo caldamente: il primo è l'evento limitato a solo tre giorni per Your Name, ultima fatica di Makoto Shinkai. Il secondo è l'atteso nuovo film di Dennis Villeneuve, Arrival.
Il resto delle uscite le trovate qui.

Friday, January 13, 2017

CINE20 - 257^ PUNTATA


Rientriamo dalla lunga pausa natalizia con la recensione dell'horror iraniano Under the Shadow (già disponibile su Netflix!) ad opera del buon Kusa, e proseguiamo con le uscite in sala segnate da due grandi ritorni: Zemeckis con Allied e Scorsese con Silence. Ottima iniziativa della Cineteca di Bologna che porta in sala una doppia proiezione de Il Monello di Chaplin e Sherlock jr. di Buster Keaton.
Online qui.

Tuesday, January 10, 2017

Wii U left for dead


Lo scorso 31/12/16 ha segnato la prematura ma annunciata fine di una delle più sottovalutate console della Nintendo. La fine del 2016 infatti segna anche l' interruzione della produzione della Wii U, ma il definitivo commiato avverrà con l'uscita di Zelda Breath of the Wild, ultimo gioco previsto per questo sistema e vero e proprio passaggio di testimone con l'attesissima nuova console, la Nintendo Switch.
Ma cosa ne ha decretato un arco di vita così breve? Sicuramente c'è stato qualche grosso errore di valutazione da parte della grande N, annebbiata dal successo planetario avuto dalla precedente macchina, la Wii, che con un sistema innovativo (a livello di applicazioni nel gameplay, non certo nell'hardware) è riuscito ad allargare il bacino di utenza alle famiglie e a chi non è mai stato propriamente un gamer, continuando a sostenere l'importanza del gioco di gruppo.
Con la Wii U, pur mantenendo grazie alla retrocompatibilità le caratteristiche di successo della precedente macchina, la magia non è riuscita perchè, a fronte di passi avanti a livello di hardware (processore più potente, uscita hdmi, schermo lcd integrato nel pad) la differenza di prezzo tra la old e la new gen ha portato questa nuova utenza ha continuare a preferire il vecchio sistema Wii piuttosto che il sucessore.
Il salto generazionale poi è stato piuttosto corto (la Wii U è certamente più prestante di una PS3 o di una X-Box 360 ma non certo al passo con PS4 e X-Box One) sfavorendo la collaborazione tra Nintendo e terze parti, limitando in maniera sostanziale il software uscito per la console.
Questo non significa che giochi non ne siano stati pubblicati ma che il loro numero è estremamente limitato rispetto a quelli usciti sulle altre console. E la limitazione non ha influito sulla qualità, sul dar prova delle potenzialità del sistema e la riuscita integrazione dello schermo presente sul pad nei vari gameplay (a partire da uno dei titoli di lancio Zombie U), particolare ereditato direttamente dalle più fortunate console casalinghe, dal DS fino al New 3DS.
Quindi, se possedete la console o siete intenzionati a comprarla per aggiungerla alla vostra collezione, ecco i titoli che non dovreste lasciarvi sfuggire, rigorosamente in ordine sparso:

Yoshis's Woolly World

Captain Toad Treasure Traker

Donkey Kong Country Tropical Freeze

Hyrule Warriors

Mario Kart 8

New Super mario Bros U + New Super Luigi Bros U

Paper Mario Color Splash

Pikmin 3

Splatoon

Super Smash Bros U

Super Mario Maker

Super Mario 3D World

The Legend of Zelda Twilight Princess

The Legend of Zelda Wind Waker

Bayonetta 2

Monster Hunter 3 Ultimate

Project Zero Maiden of Dark Water

Tokyo Mirage Sessions #FE

The Wonderful 101

Xenoblade Chronicles X

Thursday, December 22, 2016

CINE20 - 256^ PUNTATA


Piacevolmente sopresi da Rogue One apriamo l'ultimo appuntamento con CINE20, prima della pausa natalizia, proprio con la recensione del film di Gareth Edwards. Insieme al buon Kusa esaminiamo le uscite delle prossime settimane tra le quali segnaliamo Paterson, Le Stagioni di Louise e Oceania.
Vi invitiamo a leggerci qui e vi auguriamo Buone Feste e un felice 2017.

Tuesday, December 20, 2016

Rogue One>Il Risveglio della Forza


La visione di Rogue One, primo spin-off programmato tra gli episodi della nuova trilogia di Star Wars, ha messo in evidenza ancora di più quegli aspetti che mi hanno lasciato discretamente freddo nei confronti de Il risveglio della Forza una volta riacquistata l'obiettività.
In attesa del giudizio completo sul film, che arriverà presumibilmente su CINE20, ecco riassunto in cinque motivi il perchè Rogue One sia superiore ad Episodio VII:

1) Rogue One porta per davvero la guerra in Star Wars. I buoni sono divisi, costretti a scelte discutibili, pronti a sacrifici estremi.

2) Tutto quello scritto sopra rimanendo all'interno dei confini imposti dalla Disney.

3) Abbiamo un gruppo di personaggi nuovi che si ritagliano uno spazio anche piccolo all'interno del film e per i quali alla fine ci importa qualcosa, non sono li solo per vendere merchandise. E no, il fatto che Il Risveglio della Forza sia la prima parte di una trilogia non è una scusa accettabile.

4) Riferimenti, dettagli, cameo e vecchi personaggi ricreati in CG, non sono li solo per l'effetto nostalgia ma hanno la loro giusta funzione all'interno della storia anche solo nell'inquadrare temporalmente gli eventi del film in maniera precisa.

5) Darth Vader. 

Friday, December 16, 2016

CINE20 - 255^ PUNTATA


Nella settimana di Rogue One, primo spin-off di Star Wars, con il buon Kusa vi segnaliamo anche Miss Peregrine, nuova pellicola di Tim Burton che si distingue tra l'ultima ondata di commedie italiane natalizie.
Nei negozi arrivano DVD e Bluray di The Witch che è tipo uno dei film dell'anno.
Online qui.

Friday, December 09, 2016

Spider-Man torna a casa...


...ma lascia aperta la porta.
Dopo aver mandato in malora il progetto di Raimi per imbarcarsi nel fallimentare reboot di Mark Webb, la Sony, pur mantenendone i diritti di sfruttamento, ha affidato il personaggio di Spider-Man ai Marvel Studios, prima per una fugace apparizione in Civil War e per realizzarne un film tutto suo a seguire.
E cosa possiamo vedere nel trailer appena rilasciato?
A parte il team-up con personaggi ben noti per integrare al meglio Spider-Man all'interno dell' Universo Cinematografico Marvel, abbiamo un Peter Parker che sembra davvero un adolescente nerd e un po' sfigato con una doppia vita da supereroe in erba guidato da un mentore del calibro di Tony Stark e minacciato da l'Avvoltoio, villain inedito anche nei film precedenti.
Mi piace il fatto che Tony Stark faccia da guida a Peter/Spidey, un po' come nelle storie a fumetti pre-Civil War.
Mi piace che a questo giro non si rinarrino le origini del personaggio.
Certo, su Homecoming grava la responsabilità di "riabilitare" un franchise al suo terzo reboot in un arco di tempo troppo breve ma mi pare ci siano le carte per un mano vincente.
Speriamo non la sprechino.

Wednesday, December 07, 2016

CINE20 - 254^ PUNTATA


La rubrica si apre con la recensione dell'ultimo bellissimo film di Clint Eastwood, Sully, ma il nuovo appuntamento con CINE20 è tutto all'insegna di Xavier Dolan: in uscita in sala il suo ultimo film E' solo la fine del mondo e in home video un bel cofanetto a lui dedicato.
Gli altri titoli che vi segnalimo con il socio Kusa si riassumono in Captain Fantstic e La festa prima delle feste.
Online qui.

Monday, December 05, 2016

"Quando all'inferno non ci sarà più posto..."


"...i morti cammineranno verso il centro commerciale".
Dopo aver ambientato la disfatta della società (come collettivo incapace di andare oltre le divergenze e le diffidenze per il bene comune) all'interno delle mura domestiche in Night of the Living Dead, Romero porta i suoi morti viventi in un grande magazzino.
Zombie (Dawn of the Dead in originale), ancora prima che un grandissimo film di genere, è una feroce critica al consumismo americano. Alcune sequenze, come i morti che si accalcano contro le porte del centro commerciale, sono diventate talmente iconiche da rendere il film sempre attuale, o i cui contenuti si dimostrano sempre attuali e si rinnovano e ripropongono con cadenza annuale.
Come il Black Friday.

VOTO:

Friday, December 02, 2016

CINE20 - 253^ PUNTATA


La rubrica si apre con la recensione del buon Kusa di Hell or High Water, esclusiva presente sulla piattaforma Netflix.
In sala arrivano invece l'atteso Sully di Clint Eastwood, Amori e Inganni di Whit Stilman e il gioiello di animazione in stop-motion La mia vita da Zucchina di Claude Barras.
Online qui.

Tuesday, November 29, 2016

Fantasie che ritornano


Periodo di grandi ritorni questo fine novembre 2016.
In neanche una settimana i Pokemon inaugurano la loro settima generazione con Sole/Luna e Final Fantasy raggiunge il suo quindicesimo capitolo.
La saga videoludica ideata da Hironobu Sakaguchi è senza ombra di dubbio una delle più longeve, capace di raccogliere in quasi trent'anni milioni di fan. Ed è forse proprio grazie al grande successo ottenuto che la Squaresoft, oggi SquareEnix, ha voluto utilizzare il suo titolo di punta per far evolvere il concetto classico di JRPG insieme alle nuove tecnologie e ai nuovi sistemi di gioco casalinghi.
Se l'apice fu raggiunto probabilmente tra i capitoli VII e X, non si può dire che il salto generazionale su PS3 e XBox 360 fu accolto con grande entusiasmo. Escludendo i capitoli XI e XIV, incentrati su di un'esperienza di gioco totalmente online, Final Fantasy XIII puntò ad una semplificazione estrema del gameplay sia in termini di esplorazione che di meccaniche gestionali e strategiche, riuscendo a dividere l'utenza come mai prima d'ora.
Ma dopo quasi sei anni d'attesa (anche se la gestazione è stata un po' più lunga) eccoci nuovamente tutti qui pronti a rischiare ancora una volta e a gettarci a capofitto in questa nuova Fantasia che prosegue nel suo cammino evolutivo (esplorazione openworld e combattimenti totalmente in realtime) ma che si presenta, sulla carta, molto più conciliante in termini di gameplay, narrativamente epico e visivamente meraviglioso.
Principe Noctis stiamo arrivando. 

Friday, November 25, 2016

CINE20 - 252^ PUNTATA


Mentre in sala continuano a dominare Animali Fantastici e Animali Notturni, con il buon Kusa vi segnaliamo l'uscita di Snowden, nuovo film di Oliver Stone, e 3 Generations di Gaby Dellal. C'è pure Mechanic Ressurection se ci si sente un po' tamarri.
Nella sezione home video arriva il discusso It Follows nella limited DVD o Bluray.
Online qui.

Tuesday, November 22, 2016

Hungry for beauty


Dopo la parentesi Bangkok, Nicolas Winding Refn ci porta in una Los Angeles affogata nella superficialità, dove la bellezza è un valore assoluto, bramato anche se soggetto alla deperibilita per l'inesorabile scorrere del tempo.
The Neon Demon traccia un percorso nitidissimo, illuminato da luci artificiali e incorniciato dalle musiche di Cliff Martinez, dove una bellezza innocente prende progressivamente coscienza del potere che esercita sugli altri diventando allo stesso tempo oggetto del desiderio e preda in un mondo di belve affamate.
Un mondo dove "la bellezza è tutto", ma non è per tutti. 

VOTO:

Thursday, November 17, 2016

CINE20 - 251^ PUNTATA


Appuntamento da "Animali" quello che con il buon Kusa vi proponiamo su CINE20 questa settimana: ci sono quelli "Fantastici e dove trovarli" nel nuovo film di David Yates ambientato nel mondo fantasy di Harry Potter, e quelli "Notturni" nell'apprezzata seconda fatica registica per Tom Ford.
Potete leggere tutto online qui.

Tuesday, November 15, 2016

Empty "Shell"?




Potevamo far finta che fosse tutto uno scherzo ma il full trailer ci riporta dritti con i piedi per terra costringendoci a fare i conti con quello che facevamo finta non esistesse.
Ma il live action di Ghost in the Shell è realtà e arriverà nelle sale americane il prossimo anno lasciandoci qui, in attesa, a fare le prime doverose considerazioni.
Innanzi tutto, a chi si rivolge questo film? La scelta di un'attrice di richiamo come Scarlett Johansson, lontana anni luce come lineamenti e corporatura dal personaggio di Motoko Kusangi, fa pensare che questo Ghost in the Shell punti al pubblico da blockbuster e solo di riflesso (sbiadito) a tutti gli altri che dovrebbero in qualche modo accontentarsi della ricercata ricostruzione scenografica e di atmosfera generale che pare, al momento, la cosa più fedele.
Di fronte a questa premessa, quanto potranno mai essere approfondite tutte le tematiche presenti nel film? Fino a che punto verranno banalizzate tanto da renderle deboli e superflue?
Ma soprattutto, cosa dobbiamo pensare del video rilasciato prima di questo trailer dove Mamoru Oshii, in visita sul set, lodava questo o quell'aspetto del film?
Ha davvero visto qualcosa di buono in questo progetto o si è completamente rincoglionito?

Friday, November 11, 2016

The return of the KING!


Non si è ancora spento il clamore per il reveal della Switch, la consolle new gen che andrà a sostituire la Wii U (e di entrambe si parlerà più avanti su queste stesse pagine) che la Nintendo prosegue nella sua operazione di riavvicinare quel bacino di utenza "classico" al quale aveva parzialmente voltato le spalle.
E lo fa guardando direttamente al suo glorioso passato, portando nei negozi una riproduzione in miniatura del Nintendo Entertainment System (NES per gli amici) con all'interno, pre caricati, 30 titoli selezionati da una libreria di classici senza tempo. Si parla di giochi come i tre Super Mario Bros, Castelvania, Ghost 'n Goblins, Maga Man 2, Zelda, Metroid, Double Dragon II, Kirby (i primi Metal Gear grandi assenti) ecc. ecc.
Uscita HDMI, interfaccia di utilizzo semplice ed immediata, pad dal design per nostalgici ma con connettore proprietario utilizzabile con i controller di Wii e Wii U, sono le caratteristiche hardware di questo gioiellino da retrogaming consigliato anche a chi non ha conosciuto, per età anagrafica, quei decenni (si intendono gli '80 e i '90) che hanno posto le fondamenta al mercato videoludico odierno.