Thursday, January 25, 2007

Eroi immortali

Jake e Martin potrebbero essere grandi amici se non fosse che, lavorando per due boss differenti in guerra tra di loro, finiranno presto o tardi per uccidersi. I boss in questione, Yam e Fong, imbarcati in uno scontro senza che l'uno riesca a prevaricare l'altro, versano indiscriminatamente il sangue dei propri uomini, giungendo perfino a tradire quelli più fidati, quelli che in nome di un patto di lealtà non si tirano indietro neanche di fronte alla morte. Ad è proprio dopo un sanguinoso attentato alla vita di Yam che, quest'ultimo e Fong, giungono ad un compromesso tagliando fuori elementi sacrificabili come Jack e Martin gravemente feriti nella sparatoria. Jack riesce a salvarsi da due sicari grazie al sacrificio della sua amante, mentre Martin perderà le gambe a seguito di un'amputazione. Traditi e rinnegati dai loro stessi fratelli, neanche la morte potrà privarli di una giusta vendetta. Che cos'è un "eroe"? Quali sono, se esistono, i parametri per definire una persona in tale maniera? Al di là della concezione "romantica" che si può avere, (quella della figura senza macchia e senza paura che si erge in difesa dei più deboli sprezzante del pericolo) l'immagine che emerge da questo fantastico film di Johnnie To è un tantino differente. Qui gli eroi sono fuorilegge, assassini guidati da un forte senso dell'onore che li lega in maniera indissolubile ai propri fratelli, un senso di giustizia che li porta al sacrificio personale e ad essere spietati ma rispettosi verso i propri nemici. Se i personaggi maschili sono ritratti in maniera molto forte, quelli femminili no sono da meno: le donne di Jack e Martin sono amanti devote ai propri uomini, perfetamente consapevoli del fatto che l'uno potrebbe diventare l'assassino dell'altro, disposte per loro al sacrificio estremo. Un coplemento perfetto, insomma, a dei personaggi già perfettamente quadrati. Il film nella prima parte ci presente per bene i personaggi è il tipo di rapporti che li legano, prosegue poi per accumulo deflagrando in un finale adrenalinico. To gestisce tutto in maniera impeccabile, regalandoci due scene assolutamente grandiose: la sparatoria nel motel e la gia succitata sparatoria finale con annessa pioggia di vetri. Unico rammarico è l'impossibilità, almeno al momento, di reperirne un'edizione in dvd almeno sottotitolata...speriamo che la RHV lo abbia tra i titoli di prossima pubblicazione.

P.S.: un ringraziamento particolare ad Hawke per avermi consigliato la visione di questo film ^______^

5 comments:

hawke said...

ooooooh!
eccolo il vero capolavoro!
:D
bravo!

Weltall said...

Eh eh eh grazie ^__________^
In effetti il film si è rivelato bello ben oltre le aspettative.

davide said...

hmmm... sembra interessante!

Walker Elmas Ranger said...

Cugino film incredibili mi sto perdendo l'impossibileee!

Weltall said...

Nick non ti preoccupare! Ce ne sono ancora tantissimi da vedere! Anche tu stai vedendo delle cose incredibili!!!!