Wednesday, July 30, 2008

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI - VIDEODROME

Produttore: Universal
Distributore: Universal
Video: 1,85:1 letterbox
Audio: Italiano, Inglese Dolby Digital 2.0
Sottotitoli: italiano
Extra: n.d.
Regione: 2 Italia
Confezione: amaray






Note: la presente edizione è la stessa che la Universal ha pubblicato in tutto il mondo e in tutto il mondo è presente con un "difetto" nel video. Pur avendo il corretto rapporto, il formato è letterbox e cioè adatto ai classici televisori 4:3. L'ho già detto altre volte ma ribadire non costa nulla: in un televisore 16:9 (che ormai sono sempre più diffusi), o lo guardate nel formato quadrato (bande nere da tutti i lati) o usate la funzione zoom del lettore dvd con conseguente perdita di definizione (e non poca). Bisogna tener presente però che è presente sia il doppiaggio italiano che la lingua originale con i sototitoli opzionali. Perciò, se avete un televisore tradizionale io non mi farei tanti problemi. D'altro canto, se volete vivere l'esperienza più completa alla scoperta della Nuova Carne, non potete che tuffarvi sulla seguente edizione

Produttore: Criterion
Distributore: Criterion
Video: 1.85:1 anamorfico
Audio: Inglese Dolby Digital 2.0
Sottotitoli: Inglese
Extra: Due commenti audio del cast artistico e tecnico, Camera (cortometraggio diretto da David Cronenberg), "Forging the New Flesh" documentario sulla realizzazione di Videodrome e sugli effetti visivi, "Effects Men" intervista audio al realizzatore degli effetti visivi, "Bootleg video" la versione completa di Samurai Dream e sette minuti di trasmissione Videodrome commentati dal regista, "Fear of Film" discussione tra Cronenberg, Carpenter, Landis e Garris, Trailers, Galleria fotografica, Booklet di 40 pagine.
Regione: 1 USA
Confezione: slipcase

Note: come spesso accade l'edizione Criterion è quella definitiva. Innanzi tutto la divisione su due supporti permette di concentrare il primo esclusivamente sul film ed il secondo per i numerosi ed interessantissimi extra che da soli varrebbero l'acquisto. Bisogna anche aggiungere il corretto formato video anamorfico e l'audio nell' originale codifica voluta da Cronenberg. Ora, perchè non comprare questa edizione? I motivi potrebbero essere sostanzialmente due: 1) non c'è ne audio ne sottotitoli in italiano, perciò se l' inglese è un ostacolo, lasciate perdere. 2) il dvd è Regione 1, il che significa che verrà letto da lettori della medesima Regione o universali. Vorrei ricordare che su moltissimi modelli è possibile sbloccare il codice regionale. Segnatevi marca e codice del modello e fate una visitina a questo
sito per vedere se siete fortunati. Se usate il lettore dvd del vostro pc invece, ci sono diversi programmini freeware per ovviare al problema. Se volete acquistarlo (anche se dovrebbe esistere una legge che vi obblighi ad acquistarlo) lo potete trovare su Play.com qui e su YesAsia qui.

8 comments:

Matteo said...

Da appassionato di questo regista mi vergogno di dire che non l'ho ancora visto!

Killo said...

Concordo con Matteo

Spino said...

La Criterion è sempre avanti non c'è niente da fare... mi sa che prima o poi farò l'aggiornamento con questa versione.

Weltall said...

@matteo: allora questa è un' ottima occasione per recuperarlo. E' uno dei suoi film fondamentali!!! ^__^

@killo: idem come sopra ^__*

@spino: la Criterion è il paradiso delle edizioni in DVD. l' upgrade è quasi d'obbligo ^__^

ViolaVic said...

bellissimo Videodrome....anche se io non vedo l'ora di vedere il nuovo film di tim burton, anche se uscirà fra 2 anni...lo sapevi?
ciao!

Weltall said...

@violavic: Si, si e si! Videodrome è straordinario!!!
Mi unisco a te nell' attesa (trooooppo lunga) per il nuovo Burton ^___*

Matteo said...

Che centra Burton con Videodrome? Lo rifà?

Weltall said...

@matteo: no no è solo un OT ^__^
Penso che Videodrome sia uno di quei film intoccabili che nessuno dovrebbe mai rifare ^___*