Tuesday, May 27, 2008

"Ai film con l'anima e il cuore"

Dopo averci raccontato di smemorati e sognatori, Michel Gondry punta il suo sguardo su di una piccola comunità nel New Jersey, un posto dove il tempo sembra essersi, se non fermato, almeno rallentato, un posto dove sopravvive forte la memoria storica di chi c'è nato e cresciuto. Qui, in un palazzo ormai fatiscente, c'è una piccola videoteca gestita dal vecchio Elroy Fletcher e dal suo aiutante Mike, un luogo dove il catalogo dei film disponibili è tutto sulla ormai sorpassata VHS. Un giorno, per tutta una serie di eventi accidentali, le videocassette vengono cancellate. Per evitare la rovina dell'attività del Sig. Fletcher, Mike ed il suo amico Jerry hanno la folle idea di rigirare personalmente e in maniera del tutto amatoriale, i film andati perduti, riscontrando in maniera del tutto inaspettata il favore dei clienti del videonoleggio che aumentano giorno dopo giorno. Gondry ci mostra come inevitabilmente il futuro si affacci prepotente su questa comunità e la sua ingombrante presenza divori ciò che è obsoleto. Così, se un palazzo che rimane in piedi per miracolo dev'essere demolito per costruire un nuovo e moderno complesso d'appartamenti, un vecchio video noleggio è costretto ad adeguarsi allo standard delle grandi catene: l'analogico cede il posto al digitale, la scelta di titoli diminuisce in favore di un maggior numero di copie di ogni film, costringendo il cliente ad adeguarsi ad un livello medio basso di pellicole disponibili. Mentre il sig. Fletcher vuole arrendersi ai nuovi standard pur di salvare la sua attività, Mike e Jerry, con i loro remake così "casalinghi" e per questo speciali, vogliono tener viva un' idea di cinema che si è andata perduta, grazie ad una fervida fantasia e all' immediatezza di una vecchia videocamera a VHS, nonostante leggi e burocrazia provino a "schiacciare" (letteralmente) un sogno che sembra realizzarsi. "Ai film con l'anima e il cuore" pronuncia ad un certo punto una straordinaria Mia Farrow, parole che rispecchiano l' idea con la quale Michel Gondry ha concepito questo film, un omaggio al cinema che sa essere grande senza budget milionari o straordinari effetti speciali, ma che necessita unicamente di due ingredienti fondamentali, anima e cuore appunto. E a vedere come alcuni piccoli e grandi classici vengono reinterpretati attraverso il talento visionario del regista francese(da Ghostbuster a 2001 Odissea nello Spazio), si può comprendere quanto sia profonda e commovente questa dichiarazione d'amore verso la settima arte. Ma da questo "artigiano visionario" della grande illusione che è il cinema, non mi sarei aspettato niente di meno.

13 comments:

claudio said...

una favola follemente divertente e in alcuni punti esempio di puro genio!

gondry è matto!

chimy said...

Basterebbe solo il titolo del tuo post per descrivere questo film ^^.

Film che esprime amore, che non possiamo che ricambiare..

Anonymous said...

complimenti per il bel blog...ti linkiamo sul nostro blog appena nato...vienici a trovare su: http://cineclubbandeapart.blogspot.com/

ciao, francesco

Deneil said...

devo assolutamente vederlo!prima recensione che leggo e primo parere positivo...mi fido di gondry!

Killo said...

ah ah ah ...avevo letto anche io triler e recensione di questo film...voglio andare anche io a vederlo..

Spino said...

Bene bene altro parere positivo, non vedo l'ora di vederlo.

Weltall said...

@claudio: "e in alcuni punti esempio di puro genio!" come in quel meraviglioso pianosequenza con tutti i film ^___*

@chimy: possiamo e dobbiamo ricambiarlo tutto questo amore ^___*

@francesco: fatto ^__^

@deneil: ne leggerai tante altre positive ^__*

@killo: vallo a vedere ASSOLUTAMENTE ^___^

@spino: non perderlo e fammi sapere che ne pensi dopo la visione ^__*

dreca said...

segno ;-)

t3nshi said...

Spero tanto che rimanga in sala un'altra settimana, voglio vederlo al cinema. Assolutamente!

Ciao,
Lore

Edo said...

Sììì! Avevo paura della delusione e invece no. Il folle Gondy mi ha rapito ancora una volta!

Weltall said...

@dreca: da vedereeeeee!!! ^__^

@t3nshi: incrocio le dita per te! Merita di essere visto in sala ^___^

@edo: Si si e si!!! Gondry ci ha stupito ancora una volta!!! Quanto gli voglio bene a quest' uomo ^__*

panapp said...

Da me l'ha tenuto un solo cinema, e per soli 4 GIORNI!!! In parole povere, me lo sono perso. Amo Gondry. Lo aspettavo da mesi. Piango, ed aspetto il noleggio... uff.

Weltall said...

@panapp: anche da me!!! Per fortuna son riuscito a vederlo in tempo! Recuperalo appena puoi ^__^