Thursday, April 05, 2007

Può l'amore cambiare ciò che il destino ha scritto? ...no, direi di no

Shinobi, i guerrieri ombra meglio conosciuti come ninja, da sempre utilizzati dagli shogun durante le guerre per la loro padronanza di tecniche segrete e letali. Le due principali famiglie di Shinobi, gli Iga e i Koga, hanno sempre lottato tra di loro per la supremazia fino al giorno in cui, per volere di Hattori Hanzo, firmarono uno storico trattato di pace. Gli anni passano e il Giappone entra in un periodo di pace dopo tanti conflitti. Unificato sotto il comando del clan Tokugawa, il ruolo degli Shinobi sembra essere diventato superfluo. Anzi, la loro stessa esistenza, ed il tramandare di generazione in generazioni arti misteriose ormai dimenticate, potrebbe rappresentare un problema per il mantenimento della pace. Lo shogun, deciso a risolvere il problema alla radice, annulla il trattato di pace e organizza uno scontro tra i migliori cinque guerrieri dei due clan. Dei dieci Shinobi, solo uno dovrà sopravvivere e, a seconda della famiglia di appartenenza, verrà scelto il successore allo shogunato. Gennosuke, capo della famiglia Koga, sospetta che dietro questa iniziativa ci sia qualcosa di più che la semplice scelta di un successore. Decide perciò di dirigersi alla capitale e chiedere allo shogun la vera natura dello scontro. In realtà, Gennosuke vuole evitare lo scontro perché a capo del clan Iga c'è Oboro, la donna di cui è perdutamente innamorato e dalla quale viene ricambiato. Il loro desiderio è di poter un giorno unirsi in matrimonio, un sogno che per via di una rivalità centenaria, forse non potrà mai coronarsi. Tratto dal manga Basilisk (edito in Italia da Planet Manga), il film di Ten Shimoyama si compone di due parti fondamentali: i combattimenti e la storia d' amore. Peccato che nessuno dei due prevale sull' altro dando il giusto tono alla storia, che rimane quasi sempre fiacca nonostante l'intrigo di fondo. E le cose non vanno certo meglio quando andiamo ad esaminare i personaggi: sono tanti e tutti potenzialmente interessanti (specialmente gli Shinobi) ma purtroppo assolutamente piatti. Ora, io capisco che in due ore di film non si possono fare miracoli, ma almeno provare a dare maggiore spessore a Gennosuke e Oboro, farci capire meglio i loro sentimenti, le loro motivazioni...era una cosa tanto difficile? I combattimenti sono piacevoli anche se peccano di originalità soprattuto per alcune scelte registiche poco ispirate (anche qui non manca il "bullet time"). Ho notato con piacere, invece, un parallelo con alcune serie manga che sto leggendo al momento: tutti gli Shinobi del film hanno delle abilità speciali che li caratterizzano. Questo mi ha fatto pensare a quel favoloso manga che è Naruto, dove i personaggi principali hanno abilità innate ereditate dalla famiglia. Seconda cosa, uno degli Shinobi Iga, è un immortale. Ogni volta che viene ferito, migliaia di vermi che vivono nel suo corpo rimarginano le ferite, proprio come accade ne L'Immortale di Hiroaki Samura (altro titolo straconsigliato). Non che questo sollevi il mio giudizio sul film (che rimane sotto la sufficienza) ma mi ha fatto piacere. Il film è disponibile per il noleggio e la vendita grazie alla Dolmen, sempre più impegnata a portare in Italia prodotti di nicchia o comunque di scarsa visibilità (e qui rientra tutto il cinema asiatico). Se siete dei "Cinema Giapponese Addicted" noleggiatelo. Per tutti gli altri, evitabilissimo.

5 comments:

Walker Elmas Ranger said...

nooo l'avevo comprato da mesi sottotitolato pronto da vedere!

Walker Elmas Ranger said...

Cugino ma i guerrieri Iga sono quelli di cui accusavamo di far parte il grande Luke facendolo incazzare? hehehe

dreca said...

Naruto passa anche tra le mie mani, non è il mio manga preferito al momento, ma mi piace. L'immortale non l'ho mai letto anche se tutti lo consigliano, m nessuno mi dice perchè, così chiedo a te: perchè?

Weltall said...

@Nick: cugino io l'ho affittato per guardarcelo insieme...se sapevo che l' avevi "comprato" ne prendevo un'altro.
Si! Sono proprio gli stessi Iga ^___________________________^

@dreca: Io trovo veramente piacevole la lettura di Naruto ma il mio manga preferito al momento è 20th Century Boys...CAPOLAVORO IMPERDIBILE!!!
Per quanto riguarda L' IMMORTALE, mi spiace ma non posso dirti niente.......................................................sto scherzando ^____^
Innanzitutto mi piace perchè è ambientato nel Giappone medievale. Il personaggio principale è troppo carismatico: finto burbero, fortissimo e dannato: l' immortalità è una maledizione non un dono.
I disegni infine: un tratto sporco che imprime molta dinamica nei combattimenti.
Che dici? Sono stato abbastanza esauriente^_____*?

dreca said...

sì, abbastanza esauriente, posso ritenermi soddisfatta, grazie ;-)