Friday, April 27, 2007

Labbra Pazze?!? Ma...in che senso?!?

Da dove cominciare? Sarebbe il caso magari di fare una premessa. Prima di aprire questo blog, i commenti sui film che guardavo li mettevo nel sito Kerotan-gt alla sezione DVD & Cinema da me curata. La mia intenzione era (ed è tutt'ora) quella di creare un database di tutti i film che riesco a vedere, raggruppati per stagione cinematografica...e quando dico tutti, intendo proprio TUTTI! Una volta creato WELTALL'S WOR(L)D, ho iniziato lentamente e poi in maniera più assidua, a proporre prima qui che su Kerotan-gt i miei commenti senza mai saltare uno solo dei film visti. Per questo, nonostante in un primo momento avrei evitato volentieri di parlare di questo Crazy Lips di Hirohisa Sasaki, eccomi qui per rendervi partecipi di questa delirante visione. Buttar giù due righe per delineare in maniera grossolana la storia non sarà cosa facile, visto che solo a metà film riesci a farti un' idea seppur vaga. La famiglia Kurahashi sta attraversando un brutto periodo: Satomi, Kaori e la loro madre sono barricate da giorni nella loro casa circondata dai giornalisti. Michio, loro fratello, è accusato di aver decapitato quattro ragazze ed è da parecchi giorni che non torna più a casa. Per trovarlo (e per sapere se è veramente lui l'assassino) Satomi si rivolge ad un'agenzia di "detective psichici", la cui squadra è composta unicamente da una sorta di medium e dal lussurioso assistente. I due dopo essersi trasferiti in casa Kurahashi, evocheranno in una sorta di seduta spiritica le ragazze morte. Le loro anime decapitate (?!?) si metteranno in cerca delle rispettive teste. Questo espediente permetterà di risalire al luogo del delitto e, con molta probabilità, al vero assassino. Ma la strana coppia comincia a comportarsi in modo ambiguo: sotto attenta supervisione della medium, il volenteroso assistente si accoppia sistematicamente (anche in modi alquanto "bizzarri") con tutte le donne di casa Kurahashi quasi a compiere uno strano rito. A questo pasticcio si aggiungono un poliziotto piuttosto invadente e due strambi agenti dell' FBI che vogliono usare Satomi per incastrare i due "detective psichici". In che genere rientra un film cosi, vi chiederete (chiedetevelo, vi prego! Fate finta che ve ne importi qualcosa ^___*)? C'è di tutto un po': Thriller, Horror con un pizzico di splatter, accenni di Ghost movie, Commedia, Pinku Eiga (il genere soft-erotico giapponese), Musical e nel finale, per non farci mancare niente, anche Arti Marziali. Cosa può venir fuori secondo voi da un' amalgama di così tanti generi? Ma un' emerita schifezza naturalmente: la storia sembra non decollare mai e quando lo fa, ti chiedi se non era meglio rimanere allo scuro di tutto. Ed anche provando ad accettare questo film come una "commedia/sexy dell'assurdo" dove si susseguono senza una logica precisa omicidi, amplessi, altri omicidi, canzone, combattimento e incesto, non è possibile tirarne fuori niente di buono. La regia di Sazaki non aiuta per niente, assolutamente incapace com'è di adattarsi ad almeno uno degli svariati generi proposti. Leggendo in giro per la rete, ho trovato tanti commenti contrastanti. Quello che mi ha colpito maggiormente diceva pressa poco così "se questo film portasse la firma di Miike, se ne parlerebbe in maniera molto più positiva". La cosa mi manda un tantino il sangue alla testa perché, chi scrive una frase del genere, dimostra di non sapere nulla su Takashi Miike. Se conoscete il suo cinema, saprete della sua eccezzionale abilità nel piegare, dilatare e fondere assieme i generi cinematografici a suo piacimento, tirando fuori nel 90% dei casi degli ottimi film. Non basta mettere assieme gli elementi più disparati per produrre una pellicola perlomeno guardabile. Ci vuole una cosa che Miike ha e di cui purtroppo Hiroisa Sasaki è sprovvisto: il talento (anche se sarebbe meglio parlare di genio). Qui siamo dalle parti più infime del trash, di cui Ed Wood fu assoluto maestro. Ma se Wood inventava cinema con ogni elemento che gli capitava a tiro, qui non c'è niente di niente nonostante i nomi altisonanti sbandierati in produzione. Inutile ed ingiustificabile.

5 comments:

Walker Elmas Ranger said...

..sono strani 'sti Giapponesi..

davide said...

Secondo me è un capolavoro :D

Weltall said...

@Nick: Si e ogni tanto ci marciano ^___*

@Deiv: Anche le schifezze hanno i loro capolavori ^________*

mikyalpha said...

...grande film...snobbato da noi occidentali che sicuramente non siamo avezzi a cogliere i piccoli particolari che invece agli uomini del sol levante balzano subitamente agli occhi....ma che c***o sto scrivendo?????
..film veramente veramente capolavoro di zozzeria!!!!!!
ora capisco perchè il giorno dopo mi è venuta la febbre a 39!!^____^
grande cugino per averne permesso la visione e grande cugino Nick per avercelo fatto conoscere!!!
ciao vado a letto perchè ho ancora la tosse
^_____*

Weltall said...

@cuginomiky: lo potremo definire un film "virale" ^________^