Tuesday, April 17, 2007

Ma qualcuno si ricorda di: USA TODAY

AH AH AH, amici carissimi. So che quest' ultimo mese è stato difficile, vista la trepidante attesa per il quarto appuntamento con la rubrica più invidiata di tutto il bloguniverso. Ma finalmente ci siamo! Perciò mettetevi comodi, frugate nei cassetti della memoria e gustatevela parola per parola, perché dovrete attendere un intero mese per la prossima puntata. In quanto membro del Mo.Fe.Gi.Ma. , voglio dare il mio personale contributo alla causa di Giorgio Mastrota (che potete vedere nella foto in alto a destra in una posa che lascia trasparire il suo talento sprecato), parlandovi della trasmissione che vide l'esordio (credo) di questo incredibile personaggio sugli schermi televisivi: USA TODAY. Erano i primi anni '90 quando, mezz' ora del palinsesto pomeridiano del canale nazionale Italia 7, venne occupato da questo programmino senza troppe pretese che comunque guardavo quotidianamente e che ancora oggi ricordo con affetto. A condurre la trasmissione c'era il Nostro Giorgio che portava addosso (specie nei capelli) i segni del decennio appena trascorso e sfoggiava con noncuranza, un' imbarazzante "spazio oscuro" in mezzo agli incisivi superiori. A fare da spalla al prode Mastrota, c'era Stefano Gallarini (nella foto a sinistra). Chi leggeva a quei tempi, Zzap!, The Games Machine o Consolemania, sa di chi sto parlando. Chi invece si stia domandando con una curiosità incontenibile "chi diavolo è Stefano Gallarini?", sappiate che il simpatico figuro è stato redattore/caporedattore delle suddette riviste (che pubblicizzava anche in trasmissione) per poi approdare, dopo USA TODAY, sulle reti Fininvest. La fallimentare esperienza televisiva lo portò a migrare alla radio dove lavora tutt'ora (PlayRadio se non sbaglio). Se non fosse per materassi e pentole, la sua carriera sarebbe stata speculare a quella del Giorgione nazionale. Ma torniamo alla trasmissione: nei trenta minuti di programmazione ricordo che si parlava di New Kids On The Block (una boy band dell' epoca finita in fretta nell' oblio che meritava), skateboard (la quale mania si stava per eclissare) e (ma soprattutto) videogiochi. Essendo sponsorizzata dalla Giochi Preziosi, in trasmissione si parlava unicamente delle console SeGa e quotidianamente veniva presentato un gioco. Visto quanto ero attratto da Mega Drive e Master System all' epoca, potete facilmente intuire quale fosse il momento del programma che preferivo. Ero letteralmente in visibilio quando, il Gallarini mostrava alle telecamere il mio oggetto del desiderio di quel periodo: il Game Gear, la console portatile a colori vero e proprio oggetto di culto. Se ancora nelle vostre testoline nulla si è smosso, ora vi do il colpo di grazia: sul sempre ottimo youtube, sono riuscito a trovare un breve filmato di una puntata del '92, relativo proprio al momento "Games" della trasmissione. Bando alla ciance quindi e via col filmato:

USA TODAY - PUNTATA DEL 1992

Prima di salutarvi, un' invito ai nuovi lettori a recuperare i post precedenti della rubrica...chissà che non troviate qualcosa che avevate dimenticato ^_________^

14 comments:

dreca said...

a casa mia italia 7 non si prendeva...infatti ho perso anche le prime serie dei cavalieri dello zodiaco...ma non chiedermi perchè a noi quella rete era interdetta :-(

cmq era u programma tremendo...ma visto adesso fa un effetto diverso

heraclitus said...

se me lo ricordo? ma stai scherzando? certo che sì! adoravo quel programma!
avevo il sega e giocavo sempre a wonder boy, alex kid e, poi, sonic.
e stefano gallarini me lo ricordo benissimo, quelle riviste le leggevo sempre. e qualche anno fa l'ho sentito alla radio che conduceva un programma dal titolo simile a la sveglia del gallo (forse la sveglia del gallarini?).
che ricordi, che emozioni. grazie ;-)

abel said...

non avevo mai visto sto programma....

Weltall said...

@dreca: ahhhhhhhh!!! è un vero peccato! davano tanti bei cartoni su Italia 7! Effettivamente si vede che è un programa fatto con due soldi ma, l'angolo videogames era imperdibile per me ^_______^

@heraclitus: ma grazie a te! Che bello trovare qualcuno che si ricorda di questo programma e soprattutto lo apprezzava come me ^________^ E non solo! Per di più leggevi le testate Xenia nel loro periodo d'oro!!!
Io, delle console Sega, ho avuto solo il Game Gear (e giocavo a Wonder Boy 3, uno dei migliori), ma credo di ricordare Alex Kid...era il gioco incluso con il Master System, giusto?

@abel: é un peccato! Se hai visto il filmato ti sarai reso conto che era una trasmissione abbastanza "povera" ma, sai cosa? Ha su di me una piacevolissimo "effetto nostalgia" ^_________^

Walker Elmas Ranger said...

Non ricordo niente di questo programma, ma ricordo Stefano Gallarini. Il Game Gear era fantastico! Ricordo i giochi che avevi tu cioè Colums e Sonic, peccato l'autonomia fosse limitatissima e ci volessero 6 stilo a carica! Bei ricordi bravissimo cugino!

mikyalpha said...

..ma guarda cosa è riuscito a scovare mio cugino!!!!
6 un grande *_____*
al contrario di Nick io ricordo sia il programma che il conduttore
e va beh......
....sono il peggiore!!
ciao ^___^

andrea said...

sì io me lo ricordo ... ero piccolo!!
che bello scavare nella memoria ...
ciauuuu

Weltall said...

@Nick: grazie cugino ^____^
Il Game Gear lo usavo principalmente attaccato al corrente...era impensabile usarlo con le batterie: duravano troooooppo poco!!!
Giochi ne avevo diversi (anche giapponesi d'importazione) ma il mio preferito era Wonder Boy 3...FANTASTICO!!!

@Miky: visto cugino? sono il migliore? Immaginavo che ti saresti ricordato ^_____^

@andrea: eh eh eh anche io ero piccolo ^_____*
Ho aperto questa rubrica proprio per questo ^______^

Accakappa said...

sigh, mi commuovi...erano giorni felici quelli, giorni nei quali Giorgio era giustamente orgoglioso del suo talento e dei suoi denti...poi le amarezze della vita l'hanno abbattuto. Grazie Weltall, per averci restituito il ricordo di un Giorgio felice e spensierato.

heraclitus said...

non ricordo se alex kid fosse incluso nella console o no, cmq era quel platform in cui i mostri di fine livello li sconfiggevi con una partita a mora cinese (sasso-carta-forbice).

Weltall said...

@accakappa: dovere amico mio, dovere ^________^

@heraclitus: si si mi ricordo!!! Sono andato a verificare e Alex Kid è uscito inizialmente in cartuccia, per poi essere "incluso" nell'hardware del Master System

Walker Elmas Ranger said...

>mikyalpha> Cugino ti ricordo che tu sei di un'altra epoca rispetto a me! hehe

Stefano Gallarini said...

Grazie per aver ricordato USA Today. Per dovere di cronaca vorrei aggiungere che la tarsmissione la scrivevo io e che prima dell'arrivo di Mastrota andava in onda già da due anni.
Non so se trovi fallimentare l'aver lavorato a Italia Uno ininterrottamente per dieci anni, ma sappi che ho dovuto scegliere fra radio e Italia Uno per due questioni: il tempo e il disinteresse verso la trasmissione che mi proposero.
Scelsi quindi di passare al canale satellitare "MT Channel" dove ho condotto e scritto due programmi, fra i quali uno sui videogiochi.
Continuo a fare radio e anche tv.
Ho sempre preferito l'anima ai soldi. E non l'ho mai venduta.
Cordialità.

Weltall said...

@Stefano Gallarini: innanzi tutto grazie per essere passato di qui e per aver commentato! Da ex lettore delle riviste Xenia, è un vero onore averti su queste pagine e non sto scherzando!
Per quel che riguarda il contenuto del post, ci tengo a precisare che curo questa rubrica dei ricordi sempre con molta ironia, trattando argomenti a cui sono molto legato: USAToday, nel caso specifico, è una trasmissione che ricordo con immenso piacere!
Spero non te la sia presa per le imprecisioni (non sapevo che la trasmissione esisteva già prima di Mastrota ne che la scrivevi tu) ne per il modo in cui sono indicati i passaggi della tua carriera che non volevo in alcun modo sminuire.
Considerata la maniera in cui la televisione si è trasformata in pattume irrecuperabile, il fatto che dopo 10 anni ti sia allontanato dalle reti commerciali verso lidi alternativi (tv satellitari e radio) è una scelta che trova tutto il mio rispetto.
Insomma, nella speranza di non averti offeso (non era mia intenzione, per carità!) ti invito a tornare su queste pagine quando vuoi, se ti fa piacere.
Saluti ^__^

P.S.: trovo veramente strano che dopo averti letto per anni sulle pagine di ZZAP! e Console Mania ora tu sia passato di qui a leggere me. E' una cosa a cui non avrei mai pensato ^__*