Tuesday, November 04, 2008

You're not alone...or maybe you are


"Ho riflettuto sulla ragione di rivolgersi, oggi, a un titolo del passato, di oltre 10 anni fa.
Sento che Eva ormai è vecchio.
Ma negli ultimi 12 anni non ci sono stati anime più nuovi di Eva."

Hideaki Anno - 28 settembre 2006

Affermazione importante, forse provocatoria ma, di fronte a queste parole, da buon amante di Evangelion ed estimatore di Hideaki Anno, non posso che annuire in religioso silenzio.
Tra l'altro, neanche tanto nascosta, in queste parole c'è tutta la dichiarazione d'intenti per questo nuovo ambizioso progetto che prende il nome di "Rebuilt". Lo scopo di Anno non è semplicemente quello di presentare, al pubblico di oggi, la stessa serie ripulita e restaurata, ma di aggiornarla alle tecniche d'animazione più moderne, lasciando inalterati i contenuti che risultano, con un abbondante decade sulle spalle, ancora inattaccabili. Ma anche chi ha seguito la serie originale è stato accontentato in quanto non si troverà di fronte solo lo stesso prodotto con qualche animazione in più, ma anche significative modifiche allo script originale che rendono il nuovo Evangelion decisamente appetibile a 360°.
Per portare avanti il nuovo progetto in totale autonomia, Anno ha fondato il suo studio personale, lo Studio Khara, e avvalendosi della collaborazione dei registi Masayuki e Kazuya Tsurumaki, ha stabilito la rinascita di Evangelion in quattro lungometraggi destinati alla proiezione cinematografica.
L' opera prima dello Studio Khara, nonché primo capitolo dell' operazione Rebuilt, si intitola Evangelion 1.01 You're (Not) Alone o "Prologo". La storia copre l'arco narrativo che va da l' arrivo di Shinji a Neo-Tokyo 3 fino all' operazione "Yashima", la battaglia contro il Sesto Angelo (ma non era il quinto...e allora il terzo angelo qual'è? Dannato Anno!!!), che nell'anime corrisponde agli episodi dall' 1 al 6.
Il personaggio di Shinji è la figura portante di questo lungometraggio, infatti, pochissimo spazio viene dedicato ai "pipponi" sul Second Impact e oltre ai combattimenti (meravigliosi!!!) con gli Angeli, tutto il resto è dedicato alla definizione del problematico protagonista: il suo rapporto d'amore odio con il padre, la sua necessità di essere importante per gli altri, fare ciò che gli viene detto di fare senza dare importanza a quello che lui vuole, solo per la paura di rimanere solo, di essere abbandonato. Attraverso di lui conosciamo poi il resto dei comprimari, dal Maggiore Katsuragi, al padre Gendo. Dai compagni di scuola Toji e Kensuke, all' enigmatica e affascinante Rei Ayanami.
Da un punto di vista puramente tecnico, la regia di Anno non ha certo bisogno di presentazioni e quanto di bello visto nell' anime qui è rimasto invariato (si veda il primo, bellissimo combattimento tra l' EVA 01 e il "quarto" Angelo). Le implementazioni di animazioni 3D, perfettamente inserite insieme a quelle tradizionali, meritano invece una menzione particolare perché danno al film quella marcia in più che era fin dal principio nelle intenzioni del suo creatore: si potrebbe citare sia lo splendore degli edifici armati di Neo-Tokyo 3 che le metamorfosi del Sesto Angelo.
In definitiva mi sembra che il progetto Rebuilt abbia raggiunto l'effetto voluto, dare nuovo lustro ad una serie datata senza snaturarla. Tra l'altro, la storia sembra veramente prendere strade nuove e se in questo primo film viene gettato solo qualche seme, basta attendere la fine dei titoli di coda per assistere al trailer del secondo film e farsi una minima idea di quel che verrà.

8 comments:

panapp said...

Non sono un grande fan di Neon Genesis Evangelion, ma non posso che annuire in silenzio anch'io di fronte alle parole del maestro Anno. Senza dubbio vedrò questi quattro film (anche perché a cantarne il tema c'è la dolce Hikki!!!).

nicolacassa said...

Assolutamente da vedere!!!!!

Weltall said...

@panapp: da vedere assolutamente come tutte le opere del Maestro ^__^

@Nick: si si ^___*

AmosGitai said...

Mio dio... ha fatto una copertina del blog fantastica... adoro Wall-E!

para said...

Cioè cioè, ma questa cosa del terzo angelo che non c'è? Del quinto che diventa sesto?
Devo prepararmi ad impazzire?
Ma quindi Weltall, mi stai dicendo che non è proprio solo una trovata commerciale?
Se è davvero così io vado in brodo di giuggiole!
"Ma negli ultimi 12 anni non ci sono stati anime più nuovi di Eva" è quanto di più vero si potesse dire.
:)
Saluti.
Para

Weltall said...

@amosgitai: grazie ^__^ Wall-E è un film che merita questo ed altro ^___*

@para: cioè, quello che nell' anime è il terzo angelo, qui viene chiamato il "quarto"...allora mi chiedo: se togliamo Adam e Lilith, il terzo qual'è? Forse la risposta è nell' ultima scena del film ma non dico niente perchè è meglio che guardi il film prima.
Poi naturalmente possiamo discuterne e teorizzare ^___*

artaud said...

non amo i seguiti pero` amo Anno (anche, se non soprattutto il grandangolare Love&Pop) quindi aspettiamo fiduciosi....

Weltall said...

@artaud: con Anno si aspetta sempre fiduciosi ^__^
Comunque dopo aver visto Ritual ho rivalutato completamente Love & Pop!
Grazie per la visita e per il commento ^__*