Tuesday, October 07, 2008

Quando oltre alle Regole manca anche tutto il resto del film...

I Detective Turk e Rooster sono una affiatata coppia di poliziotti che, per mandare in galera l'assassino di una bambina, scagionato dalla testimonianza della madre della piccola, diventano complici nel "produrre" delle prove incriminanti a suo carico. Anni più tardi si trovano ancora insieme ad indagare su di un serial killer che uccide i criminali lasciando di fianco al cadavere, l'arma del delitto ed una poesia. Mentre le indagini proseguono appare sempre più evidente che l' assassino possa essere proprio un poliziotto e i sospetti non tardano a cadere sul Detective Turk, considerati i rapporti che lo legano con alcune delle vittime. Sfida senza Regole, titolo che già di per se fa ribrezzo, (adattamento dall' originale Righteus Kill) più che un film è un gigantesco specchietto per le allodole che non riesce ad andar oltre (per demeriti del cast tecnico e artistico) lo scontento e l' irritazione dello spettatore. I timori cominciano a partire dalla fase promozionale del film perchè, quando i nomi degli attori vengono prima del nome del regista, già si avverte odore di fregatura (per non dire di merda) ancor prima che la pellicola arrivi nelle sale. Sfida senza Regole è stato sbandierato come il film dove la coppia Robert DeNiro - Al Pacino tornava a recitare insieme dopo filmoni come Heat e Il Padrino Parte II. Forse qualcuno avrebbe dovuto fermarsi a pensare al fatto che i due attori sono avanti negli anni e già da tempo faticano (DeNiro più di Pacino) a sposare progetti di qualità. Anche qui la loro prova è del tutto anomima e i personaggi che si trovano a rappresentare sono copie sbiadite dei characters che gli hanno resi famosi. Fatto sta che questi due grossi nomi riescono a far piombare il regista Jon Avnet nell' oblio e lui non fa niente per ritagliarsi il giusto spazio dovuto a chi sta dietro la macchina da presa. Certo, il buon Jon non è Micheal Mann ne Francis Ford Coppola, ma da qui alla nullità assoluta ce ne passa: Avnet mette insieme un'ora e mezza di riprese senza riuscire a azzeccare un' inquadratura od una scena che valga la pena di essere ricordata (se si esclude quella della morte di 50 Cent che vola da una finestra neanche fosse un foglio di carta velina). Neanche il confronto finale si salva perchè, a quel punto, il pathos ha ceduto da tempo il posto ad una gran voglia di martellarsi le gengive. la sceneggiatura di Russel Gerwitz non aiuta di certo tanto è piatta e priva di qualsiasi mordente: trama risaputa, risvolti scontati e un colpo di scena telefonato già da prima di metà film. Veramente difficile trovare qualcosa che possa salvare anche di un pochino questo film e per dovere d' obiettività potrei anche provarci ma...no, non ci riesco. Questo Sfida senza Regole è troppo brutto e non ne ho proprio voglia.

14 comments:

Inenarrabile said...

Guarda sei riuscito a mettermi una voglia di vedere questo film...

Casinò l' hai visto?

ascensions86 said...

Meno male che al bivio ho scelto Burn After Reading :-)

Killo said...

Concordo...fà solo scena il fatto che ci sono sti attori...

chimy said...

Lo salto sicuro... :)

Spino said...

mi puzzava di sola lontano un miglio...

Weltall said...

@inenarrabile: questo è un filmaccio, Casinò è un FILMONE ^___^

@ascension: hai fatto benissimo!!! Grazie per la visita ^__^

@killo: esattamente ^__*

@chimy: e senza mai guardarti indietro ^___*

@spino: anche a me! Ma che ci vuoi fare? Delle volte provi ad andare contro le brutte sensazioni sperando di essere smentito...e in quei casi la delusione è anche maggiore ^__^

SCARFACE said...

proprio un film di m.... anzi....una vera merda......e non aggiungo altro........
volete fare la guerra a me????....vi schiaccio come scarafaggi.......
cià

Weltall said...

@scarface: non si può che concordare Signor...posso chiamarla Tony ^__*?
Non penso che qualcuno voglia farle la guerra perciò non ci schiacci ^__*

Gianmario said...

Oh ecco, gia' ne avevo poca di voglia, ora proprio siamo sotto zero :) Comunque non mi aspettavo molto, hanno messo due mostri sacri (ormai in declino) del cinema americano insieme, ma da li a fare un bel film ce ne passa.

Weltall said...

@gianmario: anche io avevo aspettative zero ma non credevo l'avrei schifato così tanto ^__*

Alessandra said...

D'accordissimo!! Tra l'altro quella scena di 50 cent che vola mi ha fatto ridere per 15 minuti buoni.

Weltall said...

@alessandra: è un volo talmente innaturale e (penso) non volutamente comico, che non può non far ridere ^___*

honeyboy said...

l'ho saltato e a quanto pare ho fatto bene ^^

Weltall said...

@honeyboy: hai fatto benissimo ^__*