Monday, May 28, 2007

Non è un'altra stupida commedia italiana...ma poco ci manca

Claudia è sposata con Giovanni. Il loro matrimonio sta attraversando un momento difficile, o perlomeno Claudia sente che le cosa nel loro rapporto non stanno funzionando come dovrebbero. Forse la colpa è di Giovanni, classico "pantofolaio" che stacca presto da lavoro per poi attaccarsi alla televisione. Non escono mai, non vedono mai nessuno e anche i loro rapporti intimi sono decisamente ridotti. Claudia va anche dall' analista con scarsi risultati ma è proprio qui, convinta che "aiutare gli altri serve ad aiutare se stessi", ruba la cartella clinica di un paziente, un certo Giacomo, entrato in "crisi" dopo la separazione con la moglie. Cominciano a frequentarsi e tra loro nasce un' amicizia che Giacomo vorrebbe trasformare in qualcosa di più. Giovanni comincia a sospettare che lei abbia un'altro e anche Claudia nutre i medesimi dubbi nei confronti del marito. A questo aggiungete Aldo, tassista meridionale, l'unico probabile amante di Claudia, e la frittata è fatta. Quando la situazione si farà insostenibile, Claudia andrà via di casa lasciando Giovanni e gli altri due spasimanti. I tre, a bordo del taxi di Aldo, si metteranno in viaggio per raggiungerla e lasciare che sia lei a decidere con chi di loro vuole stare. Non mi spingo oltre nel raccontare anche perché approfondire ulteriormente, oltre che complicato, svelerebbe troppi accadimenti che se volete affrontare la visione è meglio non sappiate. Credo di aver visto tutti i precedenti film (tranne La Leggenda di Al, John e Jack) con il famoso trio comico e, considerata la mole di film da recuperare, questo l'avevo proprio messo da parte. Ora, come sono arrivato a vedere proprio questo titolo è un classico da fine settimana quando ti affidi al noleggio: impossibile trovare una copia delle novità più interessanti (Blood Diamonds, Black Book o Una Scomoda Verità, per citarne alcuni), mi son fatto da parte (non noleggio mai da solo) astenendomi da qualsiasi decisione. Su cosa è ricaduta la scelta ormai è storia. Tu la conosci Claudia? su regia di Massimo Venier, è una commedia italiana delle più classiche che non riserva nessuna particolare sorpresa. Tutto si svolge secondo un collaudatissimo schema basato su equivoci, fraintendimenti e qualche scherzo del destino che non guasta mai. La comicità è tutta affidata al rodato trio Aldo, Giovanni e Giacomo e qui sta il pregio ed anche il difetto del film: infatti per quanto si possa ridere, i loro sketch (che per naturalezza, nonostante siano adeguatamente sceneggiati, risultano quasi improvvisati) sanno di riciclo continuo e, se li seguite da anni, penso sappiate a cosa mi riferisco. Insomma prima o poi (si spera prima), questi comici che dai teatri e dalla tv migrano al cinema, ci pensino due volta a fare il grande passo a meno che non siano in grado di re-inventarsi da zero. Per non essere assolutamente negativo ecco un paio di motivi per guardare questo film: 1) Paola Cortellesi, che belle e brave come lei ce ne sono poche. 2) Ottavia Piccolo, in un ruolo "piccolo" e marginale ma assolutamente perfetto. Il resto si dimentica facilmente.

4 comments:

heraclitus said...

i tre non mi piacciono quasi per nulla ormai (sì invece agli esordi con la gialappas). la cortellesi, invece, è molto brava davvero.

Miky said...

puro intrattenimento nulla più purtroppo.. peccato per una sprecata Cortellesi che mi piace molto.
Consiglio vivamente Blood Diamonds ;)
Baciii

andrea said...

non l'ho mai visto .... ma non credo di essermi perso un granchè !!

ciao

Weltall said...

@heraclitus: quando lavoravano con la gialappa's erano incredibili...che ci vuoi fare? I tempi d'oro passano per tutti

@Miky: si, un filmetto di cui non rimane molto. Sulla Cortellesi siamo tutti daccordo mi sa ^________^

@andrea: ci puoi scommettere ^___*