Tuesday, May 15, 2007

Dark days are coming...

La terra è condannata. La nostra stella, il sole, fonte di vita per milioni di anni, si sta spegnendo. L' unica speranza è riposta in un progetto pazzesco: un' equipaggio di otto uomini alla guida di un modulo spaziale, dovrà portare un potentissimo ordigno nucleare e farlo detonare all' interno del sole. La speranza è che l' esplosione riattivi la stella morente. Della prima nave incaricata, la Icarus 1, si perdono le tracce. Viene allora organizzata una nuova spedizione, un nuovo equipaggio, nuova nave (Icarus 2) e una nuova bomba. Non ci sono possibilità d'errore questa volta, non ci saranno altri tentativi: tutte le risorse della terra sono state concentrate per creare quest'ultimo potentissimo ordigno nucleare, l'ultima speranza per l'umanità. La missione procede senza intoppi rispettando fedelmente la tabella di marcia fino a raggiungere l' orbita di Mercurio. Qui l' equipaggio intercetta un segnale d'allarme proveniente dalla Icarus 1. Le speranze che ci siano sopravvissuti all' interno sono pari a zero ma la possibilità di recuperare l'ordigno inesploso fa optare gli uomini a bordo per un cambio di rotta in direzione del segnale di soccorso. Ma questa modifica nel piano di volo non si rivelerà essere una scelta molto felice. Diavolo di un Boyle! Mentre nel mondo ci si mobilita (anche cinematograficamente) per sensibilizzare opinione pubblica e governi sul problema del riscaldamento globale, ecco che il regista inglese porta sul grande schermo una storia fantascientifica "controcorrente" (per non dire alquanto improbabile): il sole con la sua morte decreterà irrimediabilmente anche la nostra. Come lo schifosissimo The Core insegna, maneggiando una storia "impossibile"come questa, si ha un buon 90% di rischio di precipitare irrimediabilmente nella vaccata. Ma già con 28 Giorni Dopo, Boyle ha ampiamente dimostrato la sua capacità di rischiare e di saper gestire generi cinematografici molto differenti tra loro. Ed eccolo in un ennesimo moto eclettico, tuffarsi nello spazio in direzione del sole. Per farlo pesca a piene mani dai classici del genere (2001 Odissea nello Spazio di Kubrick e Solaris di Tarkovsky), omaggiando senza mai plagiare, mettendoci molto di suo specialmente nella splendida parte finale del film. Come i suoi illustri predecessori, Danny Boyle va ben oltre il racconto fantascientifico per approdare ad una riflessione più profonda che già fu perno di Stalker, altro capolavoro del cinema fantascientifico: lo scontro (eterno) tra fede e scienza (tra l'altro ben miscelato nella parte più thriller della pellicola). Visivamente parlando il film è semplicemente magnifico: basterebbe lasciarsi trasportare dal talento visionario di Boyle (che qui gioca sapientemente con le luci) per ritenersi più che soddisfatti dalla pellicola. Ma ho gia detto troppo, lasciatemi solo qui ora, nel buio dell' osservatorio. Il Sole è li di fronte a me. Abbasso il livello dei filtri quello che basta perché i miei occhi non brucino, mi lascio avvolgere dalla luce e che ciò che era cenere ritorni alla cenere...una sorpresa inaspettata non c'è che dire.

P.S.: ringrazio per l'ennesima volta
Hawke per avermi consigliato questa visione e vi invito ad un' attenta lettura del post che ha dedicato al film.

12 comments:

heraclitus said...

non posso espormi troppo al sole, o rischio scottature, bruciature o ustioni (è successo, è successo). può essere una valida scusa perché non so se riuscirò a vedere questo film?
cmq sempre grazie di farmi da filtro (in questo caso più che mai) sui film che dovrò assolutamente recuperare prima o poi. ;-)

Miky said...

io purtroppo non riesco a vedere quetso genre di film è più forte di me -_-'
di uno dei protagonisti..aspetto però "Breakfast on Pluto" non ricordo mai il suo nome :)
p.s. ho visto Lady Vendetta appena termino di scaricare e vedere Mr Vendetta posto una recensione della trilogia
ciaooo

nicolacassa said...

dev'essere bellissimo!

Weltall said...

@heraclitus: eh no! Scusa non accettata ^____*
Armati di crema protettiva totale e tuffati appena puoi in questa visione!!!
Comunque sono io che devo ringraziarti per l'ennesima volta per la pazienza con cui leggi quello che scrivo ^_____________^

@Miky: secondo me potrebbe piacerti...non mi precluderei la possibilità di una visione se fossi in te ^_____*
Aspetto un commento sulla trilogia della vendetta!!!

@Nick: si lo è ^________^

Miky said...

vediamo di organizzare una visione :P
si sono fan di Monster ma non ho letto il manga della panini,quanto invece l'anime subbato..che ti consiglio di procurarti,anche se io anocra non l'ho completato gli episodi sono tantissimi e ci si è messa pure mia mia sorella a drogarmi con nana ^_^
anche se sono curiosissima di sapere cosa si cela dietro il mistero dei gemelli e se il povero Dottor Tenma riuscirà ad avere un pò di pace :P

heraclitus said...

ok, ma mi ci vorrà uno schermo totale potentissimo.

Weltall said...

@Miky: ma sai che l'anime di Monster mi attira assai...io comunque so come finiranno le avventure di Tenma...che faccio te lo dico ^____*?

@heraclitus: eh si! anche perchè le scottature solari sono fastidiose e dolorose ^____*

mikyalpha said...

....ahhhhhhhhhhhhh.. DOOTTOR TENMAAAAAAAAAAA:::::!!!!

...TI RICORDA QUALCOSA CUGINO?????
ciao

hawke said...

grazie del link e bella recensione! ;)

Weltall said...

@Hawke: Grazie ^____^
il link era doveroso ^____*

nicolacassa said...

Ora che l'ho visto, effettivamente è bellissimo!

Weltall said...

@Nick: e la cosa mi fa piacere! Grande cugino ^___*