Thursday, May 17, 2007

"Il mio nome è Bond, James Bond" (che titolo originale!)

C'è qualcosa di più pericoloso e subdolo delle organizzazioni terroristiche e sono i cosiddetti "banchieri" che ne raccolgono e movimentano i capitali. Le Chiffre è uno di questi, uno dei più ricercati: non solo si occupa dei fondi dei terroristi, ma ne investe i capitali in attività di Borsa poco lecite. L'intelligence britannica è sulle sue tracce con uno dei suoi agenti più nuovi: James Bond. Diventato da poco un agente doppio zero (007 appunto), James è una delle spie più promettenti ma ancora inesperto e troppo pieno di se. La sua avventatezza mette a rischio la missione e perciò viene allontanato dalle indagini. Ma il giovane Bond non ci sta ad essere messo da parte e in via del tutto non ufficiale prosegue la sua caccia personale a Le Chiffre. Sventando due tentativi di guadagnare in borsa facendo crollare alcuni titoli specifici, Bond fa perdere a Le Chiffre tutti i capitali investiti mettendolo in una situazione difficile se si considera le persone con cui è in affari. Ma l'uomo ha un ultimo asso (è proprio il caso di dirlo) nella manica, una eccezzionale abilità a poker che ha intenzione di sfruttare in una partita tra milionari al Casino Royale. Accompagnato da un' affascinate delegata del Ministero del Tesoro, Vesper Lynd (che gli fornisce i soldi e lo tiene sotto controllo), Bond ha intenzione di partecipare a quella partita, sbancare Le Chiffre ed averlo in pugno per smantellare alla radice la rete terroristica. Al di la dei terroristi, criminali vari, assassini a pagamento, il più grande nemico che ogni nuovo James Bond deve affrontare è sempre lo stesso: il confronto. Perché, anche se si è profondamente legati al "personaggio" 007, il James Bond cinematografico è, e rimarrà sempre, Sean Connery (per quanto Roger Moore abbia fatto la sua parte). Dopo la poco felice era di Pierce Brosnan, è il turno dell' inglesissimo Daniel Craig. Quando questo Casino Royale era ancora un progetto in fase di sviluppo e venne fuori il nome del nuovo volto di Bond, in tanti storsero il naso. Capelli biondi, occhi azzurri, non sono certo un' ottimo biglietto da visita ma, chi più chi meno, abbiamo messo da parte i pregiudizi e aspettato il risultato finale. Che dire dopo la visione? Il buon Craig supera la prova e va ben oltre le basse aspettative che avevo: rimane sempre difficile riuscire ad identificarlo come 007, ma riesce comunque ad essere convincente nel ruolo. Lo aiuta soprattutto la storia, che lo vede agente inesperto (in questo film fa molti errori e ne prende veramente tante) ma dallo charme inconfondibile e dalla battuta sempre pronta. Diretto da Martin Campbell e tratto dal primo romanzo (Casino Royale) che Ian Fleming dedicò alla spia delle spie, il film ha tutti gli elementi del classico Bond movie: azione, spionaggio, belle donne e belle macchine. Come ogni buon blockbuster che si rispetti, il film è infarcito di tante sequenze acrobatiche "impossibili" e altamente spettacolari ma se posso sbilanciarmi in un giudizio tutto personale, la parte più bella (anche se più "statica") è quella della partita a poker. Un bel film di 007 insomma, come non si vedeva da anni. Non si tratta certo di un capolavoro ma se volete passare una serata con un film che non necessiti particolare impegno, questo è il titolo giusto.

12 comments:

dreca said...

tra gli 007 mi sono arenata molto prima di arrivare a 7 ;-)

Miky said...

credo che ai livelli di Connery non ci sia arrivato nessuno, ma del resto io non sono neanche una fan accanita della saga del celeberrimo James Bond,quindi non faccio testo forse :P ad ogni modo questo mi manca..ho una lista enorme di film da vedere XD
Buona serata

mikyalpha said...

....concordo in tutto e per tutto su quello che hai scritto....
..film carino si vede volentieri......
grazie cugino....grazie veramente di tutto....
uhaaa uha uha uhaaaaaa aaaaahhh aaaa U________U
.........grande ^___^

Evan said...

hey yo, I listened to a Italian song in history of Quebec class today!! They said that there was a lot of Italians came to Quebec in the years of 60s.

Do you like this 007??? I've not seen it. but I never like 007s.... :P

nicolacassa said...

Cugino dev'essere un buon film da come ne parli, mi viene voglia di vederlo!

abel said...

sinceramente credo sia il miglior interprete di bond dai tempi dell'intramontabile sean

andrea said...

ero dubbioso se vederlo o meno ... visto che in precedenza Timothy Dalton mi aveva lasciato perplesso..

grazie del consiglio .. mi passerò una serata !

ciao

Weltall said...

@dreca: anche io ne ho saltati molti, pero di questo ne ho sentito parlare ben e allora ^_____*

@Miky: eh si! Come Connery non ci sarà nessun altro ^____^ Non parlarmi di liste che della mia non si vee la coda ^_____*

@cuginomiky: sapevo che questo era il genere che potevi gradire ^____^

@evan: D'you remember the title of hte song?
This 007 is a good movie ^____*

@Nick: si è piacevole e non ti impegna

@abel: credo proprio di si! Hanno azzeccato questa volta

@andrea: Timothy dalton era terribile ^____^ Questo penso che ti piacerà ^_____*

Ms.Q (Melynda .H) said...

I dont know but I know that there is a lot of Italians places in MONTREAL and TORONTO....Big cities on Canada..You must know that italians are really cute for us...because here, our skin is really pale and you are tan...MMMmm...We pay to go tan ourself in a ''tan center''...Stupid but reality...

Weltall said...

We're not all tan, but I'm naturally ^_____^
What kind of italian places can you find in Canada?

Ms.Q (Melynda .H) said...

There is places where you have lo of italians and they do live like italians...One of famous one is in montreal and its ..petite italie'' meand small italy...

Weltall said...

Oh you mean a "little Italy" just like the New York one?
Cool ^_______^