Friday, February 01, 2008

THE TIME TO FIGHT!

Ci son cose che danno fastidio e per questo ci lamentiamo.
A volte lo facciamo tra di noi, sottovoce e la cosa rimane tra pochi intimi.
Ci sono momenti però in cui bisogna alzare la voce per farsi sentire. Ci sono momenti in cui tutti i nostri bisbigli devono unirsi per diventare un'unica voce forte e chiara. Questo è uno di quei momenti.
Raccolgo perciò l'invito degli amici Para e Chimy del blog
Cineroom e del Contenebbia, che chiamano a raccolta i cinefili in rete perchè questa volta è il caso di farsi sentire sui problemi (ma potremo definirle anche "piaghe") che colpiscono la distribuzione (con annessi e connessi) cinematografica italiana.


E' cosa nota a tutti che la grande distrubuzione predilige la diffusione dei blockbuster perchè le grandi produzioni hollywoodiane significano "grandi incassi". Le stesse case di distribuzione contano nei loro "cataloghi" film "minori" ma non per questo "inferiori", ma per loro stessa natura (sconosciuti se non ai cinefili incalliti) destinati all' oblio o a comparire per una settimana (se tutto va bene) in qualche sgangherato cinema d'essai. Certo, chi lo vuole vedere in qualche modo se lo procura, ma volete mettere il piacere di guardare un film sullo schermo cinematografico rispetto ai ridotti pollici un monitor o di un televisore?
Se miracolosamente uno di questi film riesce a superare l'ostacolo distribuzione/diffusione, deve essere sottoposto all' "adattamento".
Adesso, io mi immagino un gruppo di esperti in tecniche di comunicazione di massa e marketing che si riuniscono in una bella stanzetta per lavorare sulle edizioni italiane dei film. Cominciano dal titolo perchè, in fin dei conti, è quella l'esca per attirare il pubblico: un buon titolo seleziona il pubblico a priori. Un adeguato sottotitolo evita che lo spettatore poco attento si preoccupi di conoscere la trama.
Me li immagino mentre lavorano su alcuni dei più bei film degli ultimi anni. Mi immagino che tra di loro ci sia la voce della coscienza, uno che come me o come voi, che capisca l'importanza del titolo originale.
Ecco, me li immagino pressapoco così:

2004
Mr Coscienza: qui il titolo del film è fantasico. Una bellissima frase tratta da un poema di Alexander Pope che richiama alla perfezione le tematiche del film...
Mr Comunicazione di Massa e Marketing: ma scusa: lei lascia lui e si cancella la memoria. Lui per ripicca fa altrettanto. "Se mi lasci ti cancello" è perfetto. Aggiungici Jim Carrie che fa le faccine e riempi la sala.
Mr. Coscienza: si, ma qui Jim Carrey non fa le faccine! Senza contare che regia e sceneggiatura non sono di due tizi qualsiasi. Non rischiamo che il pubblico si senta in qualche modo tradito e cominci a odiare il film a priori?
Mr. Comunicazione di M&M: si bella questa! Mo' Jim Carrey non fa le faccine! E poi chi se li fila questi...com'è che si chiamano? Gondry e Kauffman?
Mr. Coscienza:............................

2005
Mr. Coscienza: Haneke è un regista fantastico. Il titolo originale significa "nascosto" e Haneke gioca con lo spettatore nascondendosi lui stesso: lo "sguardo" del regista diventa, senza che ce ne accorgiamo, il nostro sguardo. Il voyeur che perseguita la famiglia diventiamo noi senza accorgercene...
Mr. Comunicazione di M&M: AH AH AH Caché! Pensavo volesse dire merda in francese! Te lo immagini le risate che si fa la gente con questo titolo? Questo in fondo è un film drammatico, con un mistero da svelare, segreti inconfessabili. Niente da Nascondere da la giusta dimensione a questi "misteri".
Mr. Coscienza: ma...ma...

2006
Mr. Comunicazione di M&M: dai, dimmi perchè dovremmo lasciare il titolo come nell'originale.
Mr. Coscienza: Innazitutto perchè è il nome della trasmissione radiofonica al quale il film si ispira. Secondo perchè "prairie", prateria, da un senso anche alla bellissima colonna sonora del film.
Mr. Comunicazione di M&M: hai finito? Bene. Da una nostra ricerca risulta che il 90% degli italiani non sa pronunciare correttamente il termine prairie. Il restante 10% non ha capito la domanda.
Mr. Coscienza: ma perchè Radio America allora? Non è un po' troppo vago?
Mr Comunicazione di M&M: "Radio" perchè si parla di radio. "America" perchè fa tanto figo. Adesso prendi questo gomitolo e vai a giocare in un angolo, va, che qui abbiamo da fare!

2007
Mr. Comunicazione di M&M: questa volta sarai contento anche tu! Abbiamo mantenuto "Promessa" dal titolo originale e aggiunto "Assasino" così il pubblico va in brodo di giuggiole. Che ne dici?
Mr. Coscienza: a parte che non so cosa sia il brodo di giuggiole, ma "Eastern Promises" fa riferimento a tutte quelle ragazze che vengono dall'est Europa con la promessa di trovare negli altri Paesi una vita migliore. La voce narrante della giovane partoriente morta non vi dice niente? E poi mi spiegate che promessa fa l'assassino?
Mr. Comunicazione di M&M: ma pensi che arrivati alla fine del film qualcuno si fermi a ragionare sul fatto che il titolo abbia senso con quello che hanno visto? La cosa importante è che siano entrati in sala. Il dopo non è un problema che ci riguarda. E adesso lasciami finire il mio sudoku.

Si è scherzato, ma neanche tanto. Io sono fatto così. Le cose che mi fanno inca......volare le prendo a ridere, ci ironizzo su. Non per sminuirle, sia ben chiaro, ma più che altro per evitare l'ulcera.
E' troppo chiedere un po' più di serietà, un po' più di rispetto verso chi il cinema lo ama?
E' troppo chiedere che il cinema venga considerato "arte" e non solo "businnes"?
Cari distributori, o chi per voi, io continuo a vedere campagne contro la pirateria informatica, contro i film scaricati da internet e pochissima attenzione verso chi al cinema ci va e pagherebbe con molto più piacere il biglietto se qualche volta si sentisse ascoltato.
Forse noi perderemo questa battaglia ma voi, quella del "download selvaggio", l'avete persa in partenza.
Riflettete su questo mentre noi ci prepariamo a quel che ci attende nel:

2008
?

30 comments:

chimy said...

Welltall è un post strepitoso!! tra un pò me lo rileggo di nuovo ^^

Grazie di cuore per l'appoggio!!!


Siamo già in molti


Un saluto!!

Para said...

Mamma mia Weltall, mamma mia.
Gran post, davvero.
Grazie per l'appoggio!
Saluti.
Para

Lorenzo t3nshi said...

Post fa vo lo so!
Complimenti :)

Sottoscrivo quel "Forse noi perderemo questa battaglia ma voi, quella del "download selvaggio", l'avete persa in partenza."

Quel punto interrogativo finale incute non poco timore :(

Edo said...

Ah ah ah! Bravo Weltall!

dreca said...

non sono una cinefila, ma non per questo non considero arte il cinema e di conseguenza non posso che sottoscrivere in toto il tuo post...
quandi ci vuole ci vuole...

Deneil said...

molto bello davvero..accattivante è la parola giusta!come già han fatto notare poi splendido il finale!

Para said...

Forse noi perderemo questa battaglia ma voi, quella del "download selvaggio", l'avete persa in partenza.
Ogni tanto torno qui, leggo quella frase e dico sì! :)
Saluti.
Para

Mr.Segnalatore said...

Grande Weltall! Questo post è un capolavoro!

Quasi quasi lo propongo sul mio Blog (inserendo in modo CHIARO la fonte), lo sai che mi stanno a cuore le "battaglie" che hanno come scopo quello di far sentire la PROPRIA VOCE! E questa è una giusta causa.
Fammi sapere....

Ciao!

Para said...

Mr segnalatore ciao, mi permetto di rispondere io prima di Weltall.
Se vuoi unirti alla battaglia allora scrivi un post tuo, quello che ci serve è una pluralità di voci differenti sullo stesso problema. Il problema non sono solo i titoli, ma ogni aberrazione della distribuzione italiana (film mal distribuiti, mai distribuiti, multisala senza varietà di proposte, ecc), quindi scrivi ciò che vuoi su quello che vuoi.
Siamo già in molti e più siamo meglio è!
Se scrivi qualcosa passa da noi su http://cineroom.splinder.com a segnalarcelo.
Grazie!
Saluti.
Para

Mr.Segnalatore said...

Cia Para, ho fatto questa proposta perchè la causa mi sembra meritevole, però, purtroppo, non sarei bravo quanto Weltall (e voi) a scrivere di questo tema...sono un appassionato, ma prediligo la lettura, in questo caso(sottolineo che i post del mio blog sono tutti miei, salvo rare recensioni).

Sentiamo cosa ne pensa Weltall, comunque credo che un po' di visibilità potrei darla (il mese scorso ho avuto più di 31 mila visite....).
Grazie.Ciao

Sakumi said...

Fantastico il dialogo!! Anche io mi lamento sempre dei titoli IDIOTI che scelgono per la distribuzione in Italia... E' la prima cosa che guardo quando esce un nuovo film! ^^

giadatea said...

io purtroppo di cinema ci capisco poco poco, anche perchè per motivi famigliari ne sono totalmente tagliata fuori (hai presente portare una famiglia di 5 persone al cinema? E al massimo per vedere un cartone...)
comunque i tuoi interrogativi sono interessanti, davvero un bel post

Quadrilatero said...

Ecco perché a fine film mi sono chiesto: "E quale sarebbe la promessa dell'assassino?". Mah. Traduzione inspiegabile.

Weltall said...

@chimy: l'appoggio a questa grande iniziativa era doveroso! Grazie ^___^

@para: grazie a te ^__^. Partecipo sempre con grande interesse ad iniziative così ^__*

@lorenzo: ti ringrazio ^___^. Per il 2008 ho preferito lasciare il punto interrogativo anche se di titoli terribili ne abbiamo in abbondanza in questi primi mesi...

@edo: eh eh eh, grazie ^__*

@deneil: ti ringrazio! Sempre gentilissimo ^__^

@para: "ogni tanto torno qui, leggo quella frase e dico si :)" torna pure ogni volta che vuoi ^__^

@Mr. Segnalatore e Para: se si fosse trattato di un blog qualsiasi avrei risposto anch'io come Para, invitando a scrivere un post nuovo. mA il blog del Segnalatore, uno dei migliori che leggo regolarmente, è un ottima piattaforma per dare visibilità a una protesta come questa.
Quindi Mr Segnalatore, se vuoi puoi pubblicare il mio post (è un onore per me se non si era capito ^___*) magari introducilo facendo un chiaro riferimanto a questa protesta e a quei blogger che l'hanno messa in piedi. Se hai spazio potresti mettere pure il bannerino ^___*.
Fammi sapere ^__*

@sakumi: eh si! Purtroppo il titolo è la prima cosa che colpisce...la maggior parte delle volte in negativo...
Grazie della visita e del commento ^___*

@giadatea: ti ringrazio molto ^__^ E capisco il problema di doversi spostare con una famiglia numerosa per andare al cinema. Per fortuna i cartoni animati non sono poi malaccio ^__*

@quadrilatero: eh eh eh quindi quella perplessità non è solo mia...mi fa piacere ^__*

Para said...

@weltall e mr segnalatore: capisco, chiedo scusa ma non conoscevo ancora il blog del segnalatore. Allora è ok, per noi va benissimo, la visibilità è proprio anche quello che cerchiamo. Poi cavolo, il post di Weltall è un gran post!
Allora, se per te va bene, mr segnalatore, potremmo avvisarti su eventuali sviluppi della cosa nel caso voglia continuare a darci se non appoggio concreto almeno visibilità (che è sempre e comunque un gran bell'appoggio).
Grazie!
Saluti.
Para

Sakumi said...

Grazie per essere passato dal mio blog, mi ha fatto piacere ^_^ Ti ho trovato proprio grazie a Nico :)

Weltall said...

@para: non c'è bisogno di scusarti ^__* Il tuo intervento è stato molto preciso e corretto. e grazie ancora per i complimenti ^__*

@sakumi: Ah il buon vecchio Nick ^__^ E' stato un piacere ricambiare la visita ^__^

nicolacassa said...

Cugino, veramente ottimo questo post!! Il titolo Italiano di "The Eternal Sunshine Of The Spotless Mind" è una delle più grandi vergogne della distribuzione nostrana ad anni a questa parte, e forse quello che più mi ha colpito!!

Cineserialteam said...

Mi sorprendi sempre. Grande!

Weltall said...

@Nick: grazie cugino! Quella de lfilm di Gondry è sicuramente uan delle schifezze più eclatanti fatte negli ultimi anni...e i lfuturo non appare certo roseo!!!

@cineserialteam: grazie ^__^ Faccio quel che posso ^___*

Mr.Segnalatore said...

Ciao Weltall, ho pubblicato il Post, spero vada bene...altrimenti fammi sapere.

Grazie per le belle parole che hai speso nei confronti del mio Blog, la stima è reciproca!
Un saluto.

Mr.Segnalatore

Weltall said...

@Mr Segnalatore: vengo subito a leggere!
Ma già ti ringrazio moltissimo per lo spazio che ci dedichi ^___*

Riverinflood said...

Ecco che i cinefili si scontrano contro quella parte del cinema americano che ama solo i soldi. È una battaglia impari e la vedo bruttina; decideranno sempre a modo loro a meno che non si riesca a far come nel film "Brazil". un vero e proprio gruppo antipotere.

Inenarrabile said...

No dài! Non ho ancora letto il post, ma te lo devo dire, il film "eternal sunshine of a spotless mind" lo stavo guardando l' altra sera, solo che l' audio era una schifezza... deve essere bellissimo, confermi?

Weltall said...

@riverinflood: già. Probabilmente è come andare a sbattetre a 100 all' ora contro un muro di cemento armato...ma bisogna comunque provarci. Anche perchè, come ho scritto nel post, loro hanno perso la battaglia contro i download "illegali". La mancanza assoluta di un compromesso mi fa pensare che poi scaricare i film da internet non è poi questa grande piaga che vogliono farci credere.
Grandissimo film Brazil ^___*

@inenarrabile: Eternal Sunshine of the Spotless Mind è MERAVIGLIOSO!!!
Un capolavoro che migliora dopo ogni visione!
Quando hai tempo leggi tutto il post e dimmi che ne pensi ^__^

Inenarrabile said...

Ragazzo sono perfettamente d' accordo con te, e ti dirò di più: "Se mi lasci ti cancello" credevo fosse una gran fesseria, ora grazie a te ho scoperto che si tratta di questo film...

Se non vedi il trailer ma conosci solo il titolo è proprio un gran peccato, perché io, per esempio, dai titoli, mi lascio influenzare tantissimo!

Post fantastico e e i miei complimenti vanno a Mr. Coscienza, anche se è appurato che mister M&M al cinema acchiappa di più...

Killo said...

Allora:

Se mi lasci ti cancello: merita un oscar.

niente da nascondere: il regista è un fenomeno futuristico, solo per il modo di aver girato la pellicola. Senza colonna sonora.

Weltall said...

@inenarrabile: innanzitutto grazie ^___^
Eternal Sunshine of the Spotless mind è stato condannato da un titolo terribile a passare per una squallida commedia demenziale quando in realtà è qualcosa di totalment diverso...mi è venuta uan gran voglia di rivederlo...e magari ci faccio pure un post ^__^
E per finire...io ODIO Mr. M&M ^__*

@killo: Eternal Sunshine di Oscar ne vinse solo uno. Quello per la migliore sceneggiatura originale. Meritava di sbancare la serata ma già così va bene ^__*

kusanagi said...

aderisco anche io, non so che e' successo al commento che avevo lasciato in precedenza, ma lo riscrivo cmq.
Presto faro' un post dedicato a titoli orrendi, ma piu' che altro a film scomparsi
Resistiamo !!!! ^_^

Weltall said...

@kusanagi: il tuo commento precedente deve essere finito nell' oblio di Blogger...in questi giorni non sta funzionando proprio benissimo!
Comunque, grazie per averne lasciato un'altro ^__^
Sono curioso di leggere il tuo post ^__*
Resistiamo sempre e comunque ^__^