Tuesday, November 13, 2007

LOST - SEASON 02 -

TITOLO ORIGINALE: LOST
TITOLO ITALIANO: LOST
NUMERO EPISODI: 24

-TRAMA-
Mentre i sopravvissuti del volo Oceanic si nascondono nelle grotte per proteggersi dal probabile attacco degli "Altri", il coperchio della misteriosa botola è stato aperto con la dinamite. Jack, Kate, Locke si apprestano a scoprire cosa nasconde al suo interno. Micheal, Sawyer e Jin sono stati attaccati dagli altri mentre cercavano di mettersi in salvo con una zattera. Gli uomini misteriosi hanno rapito il figlio di Micheal e distrutto l'imbarcazione dei tre uomini, lasciandoli completamente alla deriva.

-COMMENTO-
Terminata la visione della seconda stagione di Lost è perfettamente chiaro che gli sceneggiatori vogliono giocare con gli spettatori. Nei 24 episodi che compongono la serie, alcune domande troveranno risposta, molte cose verranno solo accennate e saranno posti tanti nuovi interrogativi (vogliamo parlare della sequenza che chiude l'ultima puntata, per esempio?). Detto questo, mi rendo conto che le perplessità di molti sono fondate: la serie può piacere solo se si decide di stare al gioco, in caso contrario ci si stanca, ci si sente un po' presi in giro. Be', io ho deciso di giocare e mi sono goduto una seconda stagione che conferma tutte le belle impressioni che mi aveva trasmesso la prima. Detrattori o meno, credo che tutti possiamo essere d'accordo sulla ineccepibile qualità tecnica di Lost, fattore che ribadisce l' importanza sempre più grande che stanno assumendo le nuove serie televisive. Basandosi sul collaudatissimo schema "Presente (isola) / Flashback" si prosegue con uno sviluppo eccellente dei personaggi, si scava più a fondo nel loro passato, si scoprono i lati oscuri di alcuni, le debolezze di altri. Non mi soffermerò sul modo in cui alcuni vengono radicalmente "rivoltati", anche perché sono particolari strettamente legati alla trama della quale non voglio rischiare di fare alcuno spoiler. Io credo che, aldilà di una storia accattivante ma che diventa sempre più intricata ed "oscura", il vero perno su cui si regge la serie continuano ad essere proprio i personaggi. Ancora una volta sono rimasto positivamente stupito dal numero di characters coinvolti, dalla cura maniacale con cui sono stati scritti e dalle interpretazioni. Non rimane che tuffarsi nella visione della terza e controversa stagione. Ho letto praticamente di tutto e il contrario di tutto (fa schifo, è così-così, meglio della seconda, giusto per fare qualche esempio) a proposito, perciò non so proprio cosa aspettarmi. Ne riparleremo più avanti.

-DVD-
Produttore: Touchstone
Distributore. Buena Vista
Video: 1.78:1 anamorfico
Audio: Dolby Digital 5.1 Italiano, Inglese, Tedesco
Sottotitoli: Italiano, Inglese, Inglese non udenti, Tedesco
Extra: commento audio su specifici episodi, Fuoco e Acqua. anatomia di un episodio, Lost: nei luoghi delle riprese, Il mondo secondo Sawyer, I flashback di Lost, Scene eliminate, Lost: fuoriscena ed errori, Promo inglese di Channel 4, Connessioni di Lost, Misteri teorie e cospirazioni, I segreti della botola
Regione: 2 Italia
Confezione: cofanetto contenente 8 amaray slim

Note: vale quanto scritto per la
prima stagione

16 comments:

Gianmario said...

La seconda e' un'ottima stagione, alcuni l'hanno un po' criticata ma piu' che altro sull'onda del calo di ascolti della terza stagione in america (in america guardano meno la terza stagione, e qui parlano male della seconda, ma che son riflessi condizionati? Boh!). La terza stagione invece...mah...fammi sapere son curioso di sapere che ne pensi.

Roberto said...

Ancora non ho finito di vedere la prima stagione.
A parte questo, grazie per aver linkato il mio nuovo e definitivo spazio dedicato al cinema.
A risentirci presto
Roberto

Deneil said...

aspetta di vedere la terza..io e gianmario siamo più o meno sulla stessa linea d'onda riguardo quella..comunque hai fatto una buona analisi senza perderti in troppe vaccate..complimenti!

nicolacassa said...

Cugino la sto cominciando adesso!!!!

Arte said...

io non la seguo :(
ok conferma pure via email! ciao ciao!

Riverinflood said...

Quando uscì la prima volta in assoluto credevo che durasse due o tre puntate al massimo. Sono un appassionato di storie estreme oltre che di fantascienza; ma dopo la 3ª mi sono annoiato e non l'ho seguita più. Penso sia un limite di questa tipologia. È solo il solito problema di business a scapito di una continua qualità; per quanto riguarda la recitazione devo dire che in generale mi è parsa abitudinariamente sugli standard americani e cioe: ciondolare testa e muovere mascelle. Il resto è grazie ai doppiatori italiani. Ciao! (Prendi tutto come ho scritto di getto: non sono un critico cinematografico, sono più vicino al teatro)

dreca said...

indubbiamente i prodotti televisivi degli ultimi anni non si possono più considerare di serie b, sono studiati pensati ed elaborati...
Ti avevo mai consigliato il libro di Johnson "Tutto quello che fa male ti fa bene.Perchè la televisione, i videogiochi e il cinema ci rendono più intelligenti."?

Inenarrabile said...

dato che Lost non l' ho mai visto lascio solo il mio saluto, buona giornata ^_^

Rosuen said...

A me LOST è piaciuto molto sia la prima che la seconda stagione, mi piace soprattutto l'alone di mistero che circonda l'isola e che coinvolge i suoi nuovi abitanti.

Weltall said...

@gianmario: si, penso che i detrattori della seconda stagione si siano fatti influenzare dagli ascolti in entto calo della terza serie...della quale vorre iiniziare al più presto al visione!
Ti farò sapere ^__^

@roberto: link doveroso! Quando finisci di vederla, fammi sapere che ne pensi ^__^

@deneil: grazie ^__^. Cercherò di vedere la terza stagione il prima possibile...sono propri tutte queste critiche negative ad incuriosirmi ^___^

@Nick: grande cugino ^__^

@arte: forse stasera stesso ^__^

@riverinflood: ogni giudizio personale, che venga da appassionati o meno, per me ha sempre grande valore e ti ringrazio per aver lasciato il tuo ^___^
Venendo al succo del tuo commento, credo che le serie odierne potrebbero essere composte anche da meno episodi (in media sono 24 a stagione) ma la loro lunghezza non è solo dettata dal businnes: serie come 24, Lost o la più giovane Heroes, traggono dall'alto numero di episodi, grande beneficio perchè con molte ore a disposizione, si possono creare storie ad ampio respiro e sviluppare meglio i personaggi. Certo, ci sono serie come Dexter che in 12 episodi sono praticamente perfette, ma quelli sono casi a parte. Poi è naturale che, se una serie ha successo, vengano programmate successive stagioni. Per mia personale esperienza, ti posso garantire che la qualità continua a rimanere comunque alta.
Per quel che riguarda la recitazione, io mi riferivo proprio alla lingua originale. Ormai quando posso evito i doppiaggi nostrani che stanno diventando sempre pù scadenti ^___^

@dreca: non me lo avevi ancora consigliato! Ora segno e vado a chiedere in libreria! Grazie ^___^

@inenarrabile: grazie di essere passata allora e buona (fine)giornata anche a te ^___^

@rosuen: sei pronta per la terza stagione allora ^___*

nicolacassa said...

Cugino sto andando avanti con la visione, cose incredibili!!!

Weltall said...

@Nick: io cercherò di iniziare il prima possibile la terza ^__^

mikyalpha said...

....botola......
...mistero...
.....magnetismo......
...chiavetta............
....presente.....
.......flashback........
....telefonata.........
.....ma allora qualcuno sa qualcosa?.........
....non resta che guardare la terza stagione
grande cugino Weltall....
ma dato che si parla di serie e stagioni......ma................Adam......ma.......Petrelli.......ma.............. Claire.........ma Sylar.......ma......maaaaaaaaaaaaaaaa.............(si vede che non sapevo cosa scrivere???)
bravo cugino.
@******:sei il peggiore (ho voluto mantenere l'anonimato)!
O________O

Weltall said...

@Mikyalpha: e pensa che ne hai viste solo 5 puntate!!! Grande!!!
^_____*

Enrico said...

Ti assicuro che la terza stagione è un vero obbrobrio.
Comincia benino sulla scia dell'ottima seconda stagione, e poi sempre peggio.
Credimi, diventa quasi imbarazzante seguire certi dialoghi e\o atteggiamenti da dodicenni, per non parlare dell'assurdità della trama che butta letteralmente a mare quello che di buono s'era costruito nelle prime due stagioni.
Vergognoso.

Weltall said...

@enrico: se hai avuto modo di leggere cosa ho scritto in merito sai già come la penso: la terza stagione ha parecchi difetti forse dovuti alla troppa fiducia che gli sceneggiatori avevano del pubblico, certi che mai si sarebbero stancati di una delle migliori serie degli ultimi anni. Così non è stato ma per fortuna si è corso ai ripari ed infatti al terza stagione recupera nella seconda metà conducendoci ad una quarta stagione fantastica ^__^