Wednesday, November 28, 2007

From My Personal Library: L' ANGOLO DEGLI ACQUISTI 2007 - TERZA PARTE

Il 2007 volge al termine ma c'è ancora tempo per una terza (e forse ultima per quest'anno) incursione in libreria. Ecco cosa mi sono portato a casa questa volta:

Non conoscevo assolutamente ne l'autore, ne il libro. Poi ho letto un interessante post sul blog di Dreca e cercando informazioni in Rete ho scoperto che a Natale uscirà anche l'adattamento cinematografico. Allora mi son detto: "Non sia mai che vado a vedere questo film se prima non mi procuro il libro". E tra il dire e il fare ci sono giusto i pochi passi che portano in libreria ^___^.

Il caso ha voluto che il primo post letto sul blog di Deneil fosse relativo proprio a questo libro che ho avuto l'occasione di leggere anni fa (mi fu prestato) ma non l'ho mai fatto. La sua appassionata recensione, che vi invito a leggere, mi ha convinto a recuperarlo. Un'applauso alla mia libreria di fiducia per essere riuscita a procurarmi l'edizione con la vecchia copertina invece della nuova con Will Smith in bella mostra...urgh!

Brigitte Koyama-Richards insegna Letteratura Comparata e Storia dell'arte all'università Musashi di Tokyo. Suo è questo volume in cui ripercorre la nascita del manga, dalle prime rappresentazioni pittoriche del VII secolo fino alle produzioni più recenti. Il grande formato permette di apprezzare le bellissime immagini all'interno del volume. La sua pecca è un prezzo abbastanza elevato.

Ultima segnalazione, una monografia su Martin Scorsese edita da Il Costoro. Interessante perché aggiornata fino al suo ultimo The Departed.

14 comments:

Edo said...

E c'è la Kidman nella bussola d'oroooooooo!

dreca said...

che dire...
per la prima segnalazione: grazie per la fiducia e conoscendo benissimo il libro credo che non te ne pentirai
la seconda è un ottimo acquisto
mille anni di manda: lo voglio anch'io!!!
sul cinema sono impreparata, e anzi colgo l'occasione per chiederti un consiglio: conosi un buon libro su rossellini che prenda in considerazione anche le produzioni per la tv?

Arte said...

scusa quanto costa 1000 anni di manga? mi sa che ci faccio un pensierino :D

Deneil said...

grazie gentilissimo per la segnalazione!grandissimo libro "Io sono leggenda"!ti dico solo che io ho una vecchissima edizione dell'urania con in copertina un vampiro donna con le tette di fuori..della serie: "c'è di peggio di will smith in copertina" (che già è abbastanza di brutto gusto!)
appena sai com'è la bussola d'oro mi dici??son curioso..e poi di fantsy e fantascienza digerisco quasi tutto!sui manga sono abbastanza ignorante..a parte l'intera collezione di dragon ball e qualche vecchio numero di ken shiro (eh be!!) non ho poi molto purtroppo e non so manco da dove partire perchè le edicole sono invase da troppe uscite!della stessa collana di quello su scorsese invece ne ho uno su carpenter!sempre post interessanti!

Inenarrabile said...

Buona lettura allora :)
Io attualmente sono proiettata verso i romanzi inglesi, devo fare un salto in libreria...

Torakiki said...

Io sono leggenda è uno dei libri più fichi mai letti! Battuto forse da Picnic sul ciglio della strada...

Cineserialteam said...

Devo procurarmi "Io sono Leggenda".

Weltall said...

@edo: e non è cosa da poco ^__*

@dreca: allora, di Rossellini c'è una monografia di Gianni Rondolino edito dal Castoro. Non so però se considera anche la produzione televisive e soprattutto se è possibile reperirlo. Se riesco a reperire nuove informazioni te lo faccio sapere ^___^

@arte: va bene te lo dico ma assicurati di essere ben seduta su una sedia: la bellezza di 40 euro!!! E' una bella cifra ma secondo me se li vale tutti ^__^

@deneil: la segnalazione era doverosa ^__^
Dragon Ball ce l'ho anch'io (e chi non ce l'ha ^___*) e così anche Ken. Certo che oggi i titoli presentati sono veramente tanti ed è dificile districarsi e scegliere.
Anche io ho una monografia del Castoro di Carpenter. L'ho trovata nel dvd dell'edizione 2 dvd de La Mosca.
Ti farò sapere della Bussola D'oro appena lo leggo ^__*

@inenarrabile: grazie anche a te ^__^ Li stai leggendo per piacere personale o per studio?

@torakiki: Picnic sul ciglio della Strada è il libro dal quale Tarkovsky ha tratto il suo Stalker?

@cineserialteam: non dovresti avere problemi a trovarlo. Vista l'imminente uscita del film con Will Smith l'hanno ristampato.

Inenarrabile said...

Un po' entrambe le cose :)

nicolacassa said...

Ah devo ricominciare a leggere...

Torakiki said...

Sì, anche se il libro è molto meglio. Intendiamoci, Stalker è un grandissimo film, ma girato con tre soldi, mentre nel libro la zona è piena di trappole feroci!
Senza contare che la disarmante tristezza del libro nel film non è resa appieno.

Leggilo, se ne avrai il tempo, ne vale la pena. ( senza contare che gli autori del libro in questione ne hanno scritto un altro, sempre edito dalla Marcos Y Marcos chiamato Come è difficile Essere un DIo, bellissimo! )

Weltall said...

@torakiki: effettivamente Tarkovsky ha incentrato il film sull'eterno contrasto tra fede, scetticismo e razionalità che aveva ben poco di fantascientifico.
Mi procurero sicuramente entrambi i libri che citi, grazie ^__^

heraclitus said...

mi permetto anch'io di consigliarti caldamente la trilogia di pullman, è stupenda... ;-)

Weltall said...

@heraclitus: consiglio molto gradito, ti ringrazio ^___^