Thursday, October 11, 2007

Lost In Rainbows - Part 1

RADIOHEAD
IN RAINBOWS (2007)

1) 15 Steps
2) Bodysnatchers
3) Nude
4) Weird Fishes / Arpeggi
5) All I Need
6) Faust Arp
7) Reckoner
8) House of Cards
9) Jigsaw Falling Into Place
10) Videotape

** PICCOLA PREMESSA: questo mio post non ha la presunzione di essere la recensione di un disco "uscito" da poco più di 24 ore, ma solo una raccolta di prime personali impressioni e un piccolo resoconto della rivoluzionaria distribuzione messa in piedi dai Radiohead. Mi riservo perciò di tornare a parlare di questo disco in dicembre quando probabilmente riceverò l'edizione DISCBOX **

Era già successo qualcosa di simile nel 2000 ai tempi di Kid A. L'album in rete settimane prima della sua uscita nei negozi e una volta pubblicato, senza nessun singolo a promuoverlo, ecco che scala in un lampo la classifica UK. Un segnale di cambiamento? Forse. Sono passati sette anni da allora e probabilmente per svariati motivi (non ultima la diffusione ormai capillare di internet) si era pronti al passo successivo.
Ho seguito la genesi di questo nuovo album (io come molti altri credo) attraverso gli sporadici post che i Radiohead stessi lasciavano sul loro blog. Lunedì 1 ottobre ecco comparire un sintetico comunicato di Jonny Greenwood: "Hello everyone. Well, the new album is finished, and it's coming out in 10 days; We've called it
In Rainbows. Love from us all." Cliccando su "In Rainbows" si poteva accedere ad un mini sito dove veniva messo subito in chiaro che il disco non sarebbe uscito nei negozi ma che era possibile fare un pre-order sia della versione download che del DISCBOX. Andiamo con ordine: per la versione download, disponibile dal 10 ottobre (cioè da ieri) non c'è un prezzo fisso ma la possibilità di fare un' offerta. In parole povere è l'utente che decide quanto è disposto a spendere per poter scaricare UFFICIALMENTE il disco...semplicemente geniale!!! La versione DISCBOX invece, ha un prezzo fisso di 40 Sterline (circa €. 57,00) e verrà spedita a partire dal 3 dicembre. Acquistare questa versione significa possedere il disco "fisico" cosa che in molti (me compreso) preferiscono ai semplici download. La confezione comprende, oltre al cd, un secondo disco enhanced (con altre 8 tracce, artwork e foto), due vinili, un book con foto e testi e naturalmente la possibilità di effettuare un download dell'album.
E qui entro in scena io con la mia esperienza diretta: acquistato (anzi mi è stato regalato) il DISCBOX, ieri mattina mi è arrivato via e-mail, alle 8:30 del mattino, il link personale per effettuare il download. Cliccato sopra, dopo una ventina di minuti (il server doveva essere un po' carico) ho scaricato il file zip, di circa 49 mega, contenete la cartella In Raibows. All' interno, le 10 tracce in versione MP3 che ho sottoposto praticamente subito ad un ascolto attento ed ininterrotto.
L'album si apre con una traccia, 15 Steps, che potrebbe essere benissimo l' ideale decima canzone di
The Eraser. Fa piacere notare questa sorta di continuità con lo splendido lavoro solista di Thom York anche perché, trattandosi di uno dei miei ascolti regolari da più di più di un anno ormai, l'impatto con il nuovo lavoro della band di Oxford non è stato brusco, anzi, decisamente piacevole. Si prosegue poi con tracce che puntano a testa bassa al cuore (o alle coronarie?) dell'ascoltatore (Bodysnatcher, Weird Fishes o Jigsaw Falling Into Place) ed altre che sono come profonde boccate d'aria (Nude o All I Need). Il limitato numero di canzoni, a differenza del precedente Hail To The Thief, è un punto a favore di un disco che ha bisogno di essere ascoltato, riascoltato e assimilato soprattutto da chi predilige un tipo di musica più "facile". Io personalmente già lo adoro e sono sicuro che il pensiero dei fan dei Radiohead sia pressoché unanime. Ci hanno fatto aspettare quattro anni per poter completare In Rainbows così come l'hanno pensato e voluto. Devo dire che ne è valsa la pena.

13 comments:

Gianmario said...

Ritornando a quanto detto nel post su Paprika di ieri, sarebbe arrivato pure il momento che le case discografiche la smettessero di comportarsi da bambini e si rendessero conto che il mondo e' cambiato. Molta gente si accontenta dell'mp3, vero, ma se il prezzo di vendita dell'mp3 fosse molto basso, molti lo comprerebbero piuttosto che scaricarlo. Associamo alla vendita sotto forma di mp3 anche un DVD/CD ricco di contenuti extra, non solo digitali, perche' a me piace avere i libretto con le canzoni, oppure fotografie ed una bella copertina, ma se la pago voglio qualcosa di qualita', non un foglietto con un disegnino stupido ed un disco di plastica dentro.

Altrimenti possono continuare con la caccia alle streghe attuale ma non hanno nessuna possibilita' di vincerla, posso vincere singole battaglie ma non la guerra (e poi non son poetico...:) ).

Ovviamente quando nella mente dei discografici ci sara' la vendita di un mp3 a prezzi esorbitanti (1-2 euro a canzone e' troppo) allora non si andra' da nessuna parte.

Inenarrabile said...

Weltall mi fido del tuo giudizio.
Sono perfettamente d' accordo con la scelta dei Radiohead, agevolano i fans e hanno un ottimo ritorno di immagine.
Un saluto :)

mimhe said...

non vedo l'ora di ascoltarlo... per il momento ti invio un link interessante!
http://copy-riot.org/spip.php?article204

dreca said...

molto interessante e intelligente l'idea di mettere il disco prima a disposizione su internet...giustamente decidere un prezzo non è facile e quindi l'offerta mi sembra la soluzione migliore...

nicolacassa said...

Che storia, devo sentirlo!

Killo said...

Ciaoooooooooooooooooooo bello sono tornato...bella esperienza lavorativa...

el Niño said...

io ero un fan dei radiohead ai tempi di pablo homey... poi hanno intrapreso uno stile un pò... differente... letto la tua "recensione" mi hai incuriosito ad ascoltarlo. tra l'altro (se ho capito bene), lodevole quanto intelligente la loro iniziativa di permettere a chiunque di scaricare musica dal loro sito, pagando una cifra simbolica, a piacere... anche un centesimo a testa, sarebbe un gran guadagno, rispetto a emule!

Arte said...

voglio sentirlo anche io!!!

Weltall said...

@gianmario: io sono una di quelle persone disposte a comprare cd e dvd originali soprattutto se fatti a regola d'arte (libretto, artwork, testi, extra ecc. ecc.). La qualità di un cd è superiore ad un mp3, peciò se voglio dowloadare una canzona a pagamento il prezzo deve essere irrisorio. Ecco perchè trovo lodevole l'iniziativa dei Radiohead. Vuoi fare il dowload del disco? Decidi tu quanto vale secondo te scaricare questo album. Vuoi stringere il disco tra le tue manine e non di accontenti del formato digitale? Il prezzo è £ 40 (sembra molto ma bisogna considerare che verranno stampati tanti pezzi quante sono le ordinazioni).

I radiohead sono riusciti a scavalcare la major e a raggiungere direttamente il pubblico (1.200.000 download ufficiali solo nel primo giorno). Le case discografiche dovrebbero fermarsi un attimo a riflettere

Comunque, si! Sei un poeta ^__^

@inenarrabile: se già ti piacciono questo disco non ti deluderà ^___*

@mimhe: grazie per il link! Fammi sapere quando lo hai ascoltato ^___^

@dreca: diventa difficile stabilire un prezzo, soprattutto quando si tratta di download. Visto l'eccellente lavoro che i Radiohead hanno sempre fatto anche a livello di "packaging" io ho scelto la strada più dispendiosa ^___*

@Nick: mi raccomando scaricalo ufficialmente!!!

@killo: bentornato ^_______^

@el nino: come tutti igrandi gruppi i Radiohead si sono evoluti...in maniera eccellente credo. Purtroppo non tutti sono riusciti, soprattutto per via dei gusti musicali, ad accettare il cambiamento radicale. Ti consiglio comunque di ascoltare questo disco perchè merita!
e-Mule è una grande risorsa ma quando si può evitare (come in questo caso) ne faccio volentieri a meno ^___*

@arte: allora cosa aspetti a scaricarlo ^____*?

marimar said...

Bella rece e grandissimo album!
Ma che fine hai fatto? Non torni più su ioma?

Weltall said...

@marimar: Grazie della visita e dei comlimenti ^___^
Tornerò su Ioma quanto prima e (incrociamo le dita) in maniera regolare ^___*

Edo said...

Sì infatti weltall: IOMA! IOMA! IOMA!

Weltall said...

@edo: ok, ok! Messaggio recepito ^__*