Wednesday, January 14, 2009

SAW V...e non se ne vede ancora la fine...

Allora, vediamo di fare un po' di chiarezza: Jigsaw è morto. Amanda è morta. L' agente Strahm ha trovato i corpi nel loro nascondiglio ma ne è stato imprigionato all' interno dal Detective Hoffman divenuto l' unico erede dell' opera punitrice/salvatrice di Jigsaw. All' inizio di questo quinto film assistiamo all' ennesima vittima dei sadici giochi del nostro Enigmista, un ragazzo legato ad un tavolo con un pendolo affilato (che rimanda tanto al bellissimo racconto di Edgal Allan Poe) pronto a tagliarlo in due se non trova il coraggio di farsi schiacciare la mani da due morse. Dopo questa breve ma intensa parentesi gore l'azione si sposta nel nascondiglio su citato, mostrandoci come l' agente Straham riesce a salvarsi e come Hoffman allontani i sospetti su di lui risultando addirittura un eroe. Strahm però non crede che Hoffman sia pulito e decide di indagare sul suo conto nonostante il caso gli venga tolto. Nel frattempo altre cinque persone si trovano a dover affrontare l' ultimo macchinoso gioco di Jigsaw. Accettato ma non condiviso, il fatto che Saw abbia reso la serialità, con puntuale cadenza annuale, il suo principale marchio di fabbrica, mi viene da pensare che erano parecchi anni che una saga horror non raggiungeva il quinto capitolo. Lungi da me far sembrare questo un merito, sia ben chiaro, anche perché il caro John/Jigsaw, non può certo vantare il carisma di "mostri" sacri del genere come Freddy Krueger, Jason o Michael Mayers (giusto per citare i più famosi) ma soprattutto non appare una scelta furba far morire il protagonista al terzo film ed arrivare al quinto capitolo riempendo i vuoti narrativi lasciati in precedenza, portando avanti la storia a piccolissimi passi. Se da un lato si può premiare la volontà di dare maggiore coerenza alla moltitudine di incastri di cui la saga è composta, dall' altro si nota come questa "costruzione" che si va, film dopo film, a complicare sempre di più (diventando anche molto forzata), sia fragile quanto un castello di carte e costringa il pubblico a ricordarsi molto bene tutti i vari avvenimenti. In caso contrario, è bene che lo sappiate, si rischia seriamente di perdersi nella moltitudine di flasback che arrivano a coinvolgere anche la pellicola capostipite. Ancora più che nei film precedenti è impossibile non accostare la serialità di Saw a quelle delle serie TV (ormai manca solo un "previously on Saw" all'inizio dei film), innanzi tutto per la presenza di diversi attori provenienti da show televisivi (Julie Benz da Dexter, o Carlos Rota da 24) e poi per una regia ormai standardizzata, tanto che non si avverte più di tanto il cambio di testimone dietro la macchina da presa, da Darren Lynn Bousman a David Hackl. Non temano gli affezionati di Saw: diverse porte sono state lasciate aperte per far si che le avventure di Jigsaw tornino anche il prossimo anno (cosa avrà lasciato il vecchio John alla moglie in quella grossa scatola nera?). Più che una certezza è quasi una minaccia.

9 comments:

Gianmario said...

Ma posso fare anche io lo sceneggiatore? Giuro che in un anno trovo almeno dieci modi di ammazzare una persona, anzi di farla suicidare, impacchetto tutto e spedisco la trama per Saw VI, o VII. Tanto e' lo stesso.

Ciao :)

Andrea Opletal said...

a dimostrazione di quanto mi impegnano i miei figli... non sono riuscito a vederene neanche uno, e a dire il vero sarà un 4/5 anni che non riesco a sedermi in poltrona con mia moglie per vedere un film decente....

.... il cinema ??? .... solo a vedere film di animazione con Martina (5 anni)

Weltall said...

@Gianmario: certo che lo puoi fare! Però mettiti in fila perchè prima ci sono io ^___*

@Andrea: bè, visto la qualita dei film d'animazione (specie di quelli Pixar) dovresti essere più che soddisfatto ^__^

Anonymous said...

Decisamente d'accordo, soprattutto sulla paura espressa nel finale...
Ale55andra

Weltall said...

@Ale55andra: è un timore piuttosto diffuso...e giustificato soprattutto ^__^

nicolacassa said...

"Previously on Saw" è fantastico!! :)))

sommobuta said...

Saw I l'ho trovato bello...
Saw II di una lentezza esasperante...
Saw III degno dei migliori splatter...

Saw IV e Saw V sò diventati peggio di Lost...

E il problema, secondo me, non è tanto aver fatto morire Jigsaw, quanto quello di aver progettato a posteriori i successivi film per sfruttare l'onda di popolarità dei primi 3!

Speriam solo che si fermino al 6 :P

"Saw 7 - Il gioco finale" proprio non ce lo vedo...

Pupottina said...

vedrò anche questo....
;-)

Weltall said...

@Nick: vero? vedrai che prima o poi ci arriviamo ^__*

@Sommobuta: a me il primo è piaciucchiato mentre il secondo è ancora il mio preferito, non perchè sia poi questo gran film, ma perchè e da qui che è cominciata la deriva splatter. Poi i personaggi erano una galleria di stereotipi che non potevi che godere nel vedere macellati ^___*

Sicuramente ideare dei seguiti sull' onda del successo è stato l'errore più grave ma avrebbero potuto rendere più ambigua la morte di Jigsaw in modo da non dover costruire dei seguiti "paralleli" che stanno diventando quasi insostenibili.

Chissà a che numero riusciranno ad arrivare ^__*

Naturalemnte ti ringrazio per la visita e per il commento ^___^

@pupottina: aspettalo a noleggio allora ^___^