Monday, February 16, 2009

MUAI THAI E' BELLO se non stai dalla parte di chi le prende...

Nong Pra-du è un piccolo villaggio nella campagna tailandese. Nel tempio di questo villaggio è custodita la statua del Budda Ong Bak, che secondo gli abitanti, protegge il luogo dalla malasorte. Proprio prima della festa in onore del Budda, la testa della statua viene trafugata da alcuni cacciatori di tesori. La popolazione cade nella disperazione, condizione accentuata dalla terribile siccità che sta lentamente asciugando i pozzi del villaggio. L'unica cosa da fare è andare a recuperare la testa in città e l'unico in grado di poter assolvere questo compito è il giovane Ting esperto di Muai Thai. Giunto in città si unisce ad un giovane imbroglione, anche lui originario di Nong Pra-du, e finirà coinvolto in un giro di combattimenti clandestini e nel mirino di un mercante di tesori rubati, senza scrupoli. Ong Bak di Prachya Pinkaew è sicuramente uno dei massimi esponenti del cinema action tailandese, un cinema che si propone con orgoglio nel mostrare combattimenti eseguiti senza controfigure, senza intervento di effetti speciali ne attori legati ai cavi. Tutto quello che si vede nel film è frutto delle straordinarie doti atletiche dei protagonisti e , in questo caso specifico, della super star Tony Jaa, che compensa la sua totale mancanza di attitudine alla recitazione, con tutta la sua esperienza di campione di Muai Thai. La storia, veramente superflua tanto è lineare e scontata, si muove su binari sicuri e risaputi che conducono da una sequenza spettacolare ad un' altra, rendendo tutto il resto un puro e semplice contorno all' azione. La regia di Pinkaew non brilla particolarmente limitandosi a seguire con estrema precisione gli scontri e utilizzando (forse anche abusando) di ralenty e replay da diverse angolazioni per le sequenze più spettacolari. Si parla di spettacolo senza esagerare, basta vedere quello che Tony Jaa è in grado di fare, l' agilità con la quale si muove mentre esegue salti e tutti i movimenti di gomiti e ginocchia tipici del Muai Thai. Lungi da me definire Ong bak un bel film ma sarebbe anche ingiusto infierire su di una pellicola il cui lato puramente "ludico" riesce a mettere in ombra gli evidenti difetti.

10 comments:

Roberto Fusco Junior said...

Questo Tony Jaa lo ignoro del tutto.
Anche il regista Pinkaew lo ignoro completamente. Devo rimediare, questa roba mi piaceva moltissimo da ragazzo.

nicolacassa said...

Beh per questo c'è da togliersi il cappello, come ha fatto l'anonimo commentatore presumibilmente del nord Italia che si è sentito nell'audio...

fantastico!

Weltall said...

@Roberto: io per ora ho visto questo Ong Bak e Chocolate, soprattutto il secondo molto consigliato. Devo recuperare The Protector in attesa di gustarmi Ong Bak 2 al Far East ^__^

@Nick: quel "commento" ci stava benissimo ^__^

Vagabond said...

Per me questi film sono una vera goduria... stacco il cervello e mi godo le mazzate... e sono proprio tante... e secondo me si fanno proprio TANTO male!! :)

Pupottina said...

allora è da vedere... tanto si osserva, ma non le si prende.... anche se scatenano una voglia irresistibile di darle ;-)

Weltall said...

@Vagabond: vedo che ci capiamo alla perfezione ^__* se non l'hai già fatto, recuperati Chocolate dello stesso regista. Durante i titoli di coda si vedono le prove delle varie scene e...si fanno male per davvero, MOLTO male ^__^

@Pupottina: si, effettivamente un po' di voglia di darle viene ^__*

Vagabond said...

Già visto Chocolate, e anche lì... MAZZATE!!! Ovviamente ho gradito :)

Weltall said...

@Vagabond: allora sai bene di che parlo ^__^
Spero che sarai al Far East a gustarti Ong Bak 2 allora ^__*

Gianmario said...

Avessi detto che e' un grande capolavoro mi sarei preoccupato :D Pero' a me questi film non dispiacciono, non fanno male alla salute e vedi qualche scena spettacolare.

Weltall said...

@Gianmario: eh eh eh anche io mi sarei preoccupato per me stesso!
Comunque sono dei film godibilissimi che non ti danno quella brutta sensazione di aver buttato il tuo tempo guardandoli ^__^