Wednesday, November 29, 2006

A hero from 70's reborn

Il nostro mondo è sconvolto dalla guerra. Mentre Europa e Asia si combattono ferocemente, il professor Azuma annuncia al mondo la sua scoperta: le neocellule, ovvero le cellule originali della razza umana, capaci di autorigenerarsi. Le applicazioni in campo bellico attirano subito le autorità militari ma il vero scopo di Azuma era di uilizzarle per curare la moglie da tempo afflitta da un male degenerativo. La sua ricerca lo ha allontanato dalla famiglia e i rapporti con il figlio Tetsuya sono al punto di rottura. Forse per andare contro il volere del padre, o per puro spirito patriotico, Tetsuya decide di partire per la guerra lasciando sola la sua fidanzata, Luna. Costretto a subire a perpetrare lui stesso terribili atrocità morirà un'anno dopo sui campi di battaglia. Nel frattempo, durante la sperimentazione delle neocellule, "un'incidente" nelle vasche di coltura, le attiva e spontaneamente generano una nuova forma di vita. La maggior parte di questi nuovi esseri umani viene subito sterminata dai soldati ma i pochi che riescono a mettersi in salvo, giurano vendetta contro gli uomini. Azuma decida allora di resuscitare suo figlio con le neocellule e ne affida il corpo rianimato alle cure del padre di Luna, esperto nella progettazione di esoscheletri militari. Per permettere al corpo di Tetsuya di contenere l'espansione incontrollata delle neocellule, lo riveste con un' armatura di ultima generazione: e così nasce Kyashan. Riproporre sullo schermo personaggi di trent'anni fa non è cosa facile, in particolar modo perche dagli anni 70 a oggi l'approccio e i fruitori sono radicalmente cambiati. Look e costumi sgargianti non funzionano più, così come, quell' ingenua e netta distinzione tra buoni e cattivi, non è più proponibile alle generazioni smaliziate dei giorni nostri. Hideaki Anno questo l'aveva già capito, ed è grazie a idee e soluzioni moderne che è dovuto il successo dell' anime cult per eccellenza degli anni '90, Neon Genesis Evangelion. Sulla base dell'esperienza di Anno e di altri autori, viene "riportato alla vita" Kyashan, protagonista di una vecchia serie d'animazione che vanta ancora oggi tantissimi appassionati anche in Italia. Da serie animata, Kyashan diventa film con attori in carne e ossa che si muovono su fondali ricreati al computer in post-produzione. Per quanto riguarda i contenuti, cominciamo dalla tematica principale sulla quale si basa il film, ovvero al guerra, combattuta da uomini contro altri uomini, niente robot o simili. Gli uomini vogliono sopprimere i neoroidi, questi vogliono affermare il loro diritto ad esistere e sterminare la vecchia umanità dalla faccia della terra. Kyashan più che eroe, è l'ibrido, l'anello di congiunzione tra umani e neoroidi, che combatte al propria battaglia per salvare le persone che ama. Quello che mi ha sorpreso e anche favorevolmente colpito, sono i vari parallelismi religiosi che si possono cogliere nella storia: la "genesi" quasi divina dei neoroidi, l'esodo di questi ultimi verso una "terra promessa" o il "sacrificio" per dare una nuova speranza all'umanità. Kazuaki Kiriya, cresciuto artisticamente con i videoclip, esordisce alla regia nel lungometraggio partorendo un prodotto profondo nei contenuti, adrenalinico, e semplicemente magnifico visivamente. Il film piacerà ai nostalgici delle serie animate anni '70 ma storceranno un po' il naso nel vedere il personaggio e la storia così rivoluzionati. Gli altri lo disprezzeranno o ne rimarranno affascinati (tra questi ci sono anch'io).

3 comments:

mikyalpha said...

Davvero un bel film!!!!!
Io che ho conosciuto il cartone animato devo ammettere che son rimasto un pò stranito nel vedere la storia di Kyashan "leggermente" diversa , ma nonostante tutto da nostalgico ho apprezzato con molto piacere rivedere nel film (anche se per pochi secondi) il casco della tuta usato nella serie animata e la riproduzione fedele al cartone dei robot "nemici" (perchè nella serie animata erano nemici rispetto a Kyashan che era il salvatore della terra)
Se pur "rivisitata" bella storia bel film ed effetti speciali molto molto particolari!!!!
..come sempre:
GRANDE CUGINO!!!!
....ma se non ci penserà mio cugino..........

Weltall said...

......chi altro potrà?

mikyalpha said...

....forse mio zio........umhhhh....non credo....