Monday, April 07, 2008

"I need to know that it's possible that two people can stay happy together forever"

Giunone, antica divinità del parto. Un nome un destino per la giovane Juno McGuff che a soli sedici anni si ritrova incinta del suo migliore amico, Paulie Bleeker. Questo è quello che succede quando in preda alla noia si decide di scoprire i piaceri del sesso. Ma una volta "fatta la frittata" bisogna affrontarne le conseguenze: Juno non si perde d'animo e tra le varie possibilità c'è anche quella di affidare il nascituro ad una coppia benestante e senza figli.
Juno in fondo è tutto qui. Una storia semplicissima che è fruttata alla sua scrittrice, Diablo Cody, un meritatissimo Oscar e che ha confermato quanto di buono il regista Jason Reitman aveva fatto vedere con il suo precedente Thank You For Smoking.
Juno è un film dall' anima indipendente e dal cuore grande, grandissimo. Uno di quei film che sanno raccontare una storia con naturalezza e con la stessa naturalezza ti stampano un sorriso sulla faccia (e magari una lacrimuccia all' angolo dell' occhio) che ti rimane quando esci dal cinema, che ti rimane il giorno seguente e che ti ritorna ogni volta che ci pensi. Questo perché Juno è un film dannatamente onesto nonostante sembra voglia fare sempre il furbo con quella colonna sonora così accattivante, quei titoli di testa così colorati e "cartoonosi", quei dialoghi irresistibili. L' onestà di Juno sta proprio nel voler trattare la storia di un' adolescente che rimane incinta senza voler necessariamente salire in cattedra a impartire alcun tipo di lezioncina, senza voler fare la morale o sparare giudizi dal sapore di sentenze. Qui c'è solo una ragazzina con un problema gigantesco per la sua età, che può contare sugli amici e sul totale appoggio dei genitori per superarlo, in un modo o in un altro. Ma Juno è anche un film che parla d'amore, quello puro e semplice che ci proietta indietro all' adolescenza, quando affrontavamo sognanti i primi innamoramenti, quando ancora la vita non ci aveva preso a schiaffi per svegliarci e riportarci di corsa alla realtà.
Per questo e per tanti altri motivi, trovo vomitevole che "qualcuno" osi soltanto prendere qualcosa di così bello e dolce per strumentalizzarlo, per farne bandiera e manifesto della sua personale "crociata" anti aborto. Mischiare cinema (o qualsiasi altra forma d'arte) con la politica è sbagliato secondo me e in questo caso è proprio subdolo e vigliacco. Juno non è certo un capolavoro ma è un film dolcissimo e speciale. Spero che nessuno si faccia influenzare e vada al cinema per scoprirlo con i propri occhi, anche se con il cuore sarebbe meglio.

NOTE A MARGINE: le ultime considerazioni hanno tolto spazio alla straordinaria interpretazione della giovane Ellen Page che ha fatto innamorare praticamente tutti. Una giovane stella nascente (già vista nel terzo film degli X-Men nei panni di Kitty Pride) che spero con tutto il cuore non si bruci troppo presto!

14 comments:

francy said...

Non ho capito chi è che interpretava lei in XMen...

heraclitus said...

ho sentito ieri ferrara in tv... che schifo... :-(

nicolacassa said...

Film incredibili! Da vedere!!

kusanagi said...

Francy: Era Kitty Pride, quella che passa attraverso i muri.
Weltall: Condivido con te il timore che Ellen Page si bruci presto, anche se in una recente intervista ha detto che e' una ragazza noiosa, a cui piace leggere e passare il tempo con gli amici.
Speriamo resti cosi'.
Mi limito a notare che tutto il cast arriva dalle serie TV, compresa Ellen, che era nella bella serie canadese Regenesis, e questo ha il suo bel perche' ... :)

francy said...

Ah ok ora ho capito! Grazie!

Killo said...

Volevo andare proprio al cinema a vederlo

davide said...

Vorrei vederlo anch'io :P

Weltall said...

@francy: Shadowcat, la ragazza intangibile! Ma vedo che Kusanagi ti ha già risposto ^___*

@heraclitus: una cosa veramente vomitevole...

@Nick: da vedere assolutamente ^__^

@Kusanagi: insomma, le serie portano al cinema degli attori niente male ^__*

@killo: allora vai! Non te ne puoi pentire ^__*

@Deiv: no tu non puoi vederlo ^__*

t3nshi said...

Adoro questo film ^^
Semplicissimo, ma mai banale e superficiale. E questo secondo me è un grandissimo merito, non è molto semplice realizzare una cosa del genere.

Ellen... cosa altro dire? Amo anche lei :D
Un po' di timore lo ho anche io, ma non credo che si brucerà. Ha fatto film così diversi, nelle interviste che ho letto sembra una ragazza così semplice.
Mi auguro con tutto il cuore che continui su questa strada.

Ciao,
Lore

Roberto Fusco Junior said...

Un film che sta facendo discutere noi cinebloggers perché ha in sé molti aspetti diversi. Tutte le recensioni che sto leggendo in questi giorni scovano tematiche diverse ma sono d'accordo nel ritenere Juno un film niente affatto banale. Quello che dice la Platinette barbuta poi è ridicolo.

iggy said...

Daccordo su tutta la linea! E c'è da scommetere che Juno sarà un film che farà scuola: siete pronti a fronteggiare i cloni? Per lo meno serviranno a far capire le differenze tra un film pensato e scritto benissimo, da altri assolutamente improvvisati! Ciao concittadino Weltall, grazie per la visita! ^^

Weltall said...

@T3nshi: credo anch' io che la totale assenza di banalità e superficialità siano grandissimi pregi del film.
Mi fa piacere leggere un po' da tutte le parti che Ellen Page non sembra essere una che si monta la testa facilmente...speriamo bene ^__^

@Roberto: quel che mi fa piacere è che a tutti è piaciuto per qualcosa. E' un film nel quale ci troviamo quasi tutti d'accordo...una vera rarità!
La Platinette barbuta mi è piaciuta tantissimi come definizione ^__^ Inquadra perfettamente "quello li" ^__*

@iggy: sono d'accordo! Potrebbe succedere come per Wes Anderson e la serie di emuli che sono venuti fuori dopo il successo dei suoi film!
Grazie a te ^__^

Killo said...

Finalmente l' ho visto...

Fantastico...

un film che ogni ragazzo adolescente dovrebbe vedere.

Tratta un argomento molto delicato con un velo di ironia, un tono di sarcasmo e molta delicatezza

Weltall said...

@Killo: sono d'accordo! Anche a qualche adulto non farebbe male però ^__*