Tuesday, August 25, 2009

FRINGE - SEASON 01 -

TITOLO ORIGINALE: FRINGE
TITOLO ITALIANO: FRINGE
NUMERO EPISODI: 20

-TRAMA-
Una serie di attentati e "incidenti" legati alle più moderne scoperte scientifiche e tecnologiche, si stanno verificando in tutto il mondo e appaiono tutte legate ad un particolare "schema". Ad indagare su questi crimini, l' FBI mette insieme un gruppo investigativo composto dal detective Olivia Dunham, il geniale scienziato Walter Bishop e suo figlio Peter.

-COMMENTO-
A mio parere se una serie viene presentata con messaggi del tipo "dal geniale creatore di..." si trova di fronte una strada decisamente salita.
Se poi questa detta serie non è seguente ma parallela alla precedente creatura del "geniale creatore", allora al posto della salita potrebbe trovarsi un' arrampicata verticale.
Se poi, aggiungiamo ancora, quel "geniale creatore" è J.J. Abrams certe cose te le aspetti pure. Ad esempio, per una serie come Fringe che è una scommessa in partenza, avere la faccia come il culo di far cominciare l'episodio pilota su di un aereo di linea.
Ma è anche per queste cose che gli si vuole tanto bene, soprattutto se poi la serie risulta nel suo complesso vincente, riuscendo a non soffocare sotto l'ingombrante mito di un serial enorme come Lost. Anzi, ne prende subito, tematicamente e strutturalmente, le distanze accostandosi molto di più ad X-Files con indagini prettamente incentrate in ambito (fanta)scientifico. Si dal primo episodio non è difficile notare l'estrema cura riposta nella confezione complessiva della serie, gli aspetti tecnici (regia, fotografia, scenografie ecc) sono curatissimi e gli effetti speciali, usati in abbondanza e in maniera convincente e mai eccessiva, danno l'idea di quanto la Warner abbia investito in questo serial. Altra cosa importante da sottolineare è come Fringe non abbia un inizio fulmineo ma, per quanto dissemini indizi e interrogativi fin da subito, ci mette un po' a carburare: in principio infatti le puntate si svolgono secondo tappe precise (attentato tecnologico - indagini - aiuto/intervento della Massive Dynamics) e lo "schema" al quale si allude appare più come un debole link tra gli episodi, tutti di natura autoconclusiva. Ma basta superare lo scoglio delle prima quattro-cinque puntate per essere catturati e travolti da questa serie e dalla fitta sottotrama che si sviluppa in appendice agli episodi (ma anche no) e che coinvolge praticamente tutti i personaggi protagonisti, tra l'altro parecchio convincenti: da Olivia Dunham e Walter Bishom, da Broyles a Nina Sharp (per non parlare di William Bell, ma quella è una sorpresa da season finale). Come ciliegina sulla torta poi, J.J. si è divertito ha riempire gli episodi di piccoli particolari da trovare (l' Osservatore o le anticipazioni dell' episodio seguente) per non parlare del viral marketing che si è sviluppato sul web con diversi siti creati appositamente.
Gli ascolti hanno premiato Fringe con una seconda stagione e anche da queste parti la si promuove in pieno.

-DVD-
Il cofanetto R2 inglese della prima stagione è in vendita qui.

7 comments:

chimy said...

Grande serie, a mio parere, che sale esponenzialmente fino ad un'ultima puntata che......... vabbè non dico niente per chi non l'abbia ancora vista ;)

Tob Waylan said...

Secondo me avevano una fifa folle di fare fiasco, per qeusto le prime 6 puntate sono andati lentissimi e molto cauti concentrandosi su puntate puramente autoconclusive e con poco sviluppo della trama. Appena hanno visto una risposta positiva ci hanno dato dentro di brutto, con un finale di stagione cherimarrà nella storia.
ottima analisi weltall ^^

Vagabond said...

Ho visto solo il pilot fino ad ora, e mi è piaciuto ma poi non ho avuto il tempo di continuare... però è qui sul comodino... e mi hai fatto venire voglia di recuperarla... mi sa che approfitto di questi ultimi giorni di ozio...

Killo said...

Ciao wel....

vorrei chiederti un info su un confanetto...

Vorrei prendermi il cofanetto di lost COMPLETO...sai se è uscito e dove posso trovarlo e magari pure quanto costa?

Weltall said...

@chimy: si, si con le serie di JJ meglio non spoilerare ^__*

@Tob: ti ringrazio ^__^
Effettivamente quello che si correva era un rischio concreto, per fortuna risoltosi per il meglio. La serie funziona e speriamo che funzioni così anche la seconda stagione ^__^

@Vagabond: anche io l'ho recuperata tutta in una volta! Approfitta, approfitta ^__*

@Killo: allora, al momento non esiste un cofanetto completo ma puoi trovare i cofanetti singoli delle prime quattro stagioni in offerta, a meno di 30 Euro ciascuno, su dvdstore.it ^__*

Quadrilatero said...

Oh, finalmente una cosa che ho visto anch'io! ;)

"avere la faccia come il culo di far cominciare l'episodio pilota su di un aereo di linea."

Quoto!!! È la stessa cosa che ho pensato quando ho visto iniziare la puntata.

Non sono d'accordo però sul resto. Il legame di fondo che tiene ogni episodio in continuity è troppo blando. Sarebbe sufficiente se i singoli episodi si reggessero su trame solide e degne di nota, ma quando il caso è troppo lineare, forse un po' più di continuity riuscirebbe a mascherare le lacune.

Comunque un bel vedere. Aspetto la seconda.

Weltall said...

@Quadrilatero: certo, non c'è una vera e propria narrazione parallela che tiene uniti gli episodi autoconclusivi, ma dalla sesta puntata in avanti (episodi nei quali le lacune a cui ti riferisci sono molto evidenti) ogni storia presenta un piccolo tassello del mosaico.
Comunque si aspetta la seconda stagione per vedere che strade seguirà la serie (sono fiducioso ^__*)